Allegri polemico: “Ci vuole più eleganza o in Italia non si migliorerà mai”

Allegri polemico: “Ci vuole più eleganza o in Italia non si migliorerà mai”


In un caldissimo post-partita di Atalanta-Juventus Massimiliano Allegri, già apparso furioso durante il secondo tempo, si è lasciato andare, dopo i soliti commenti riguardanti il match, ad alcune dichiarazioni che sicuramente non passeranno inosservate:

“La squadra ha fatto un buon primo tempo, abbiamo preso gol da Zapata che è stato molto bravo. Avevamo le capacità per fare il secondo gol, poi nel secondo tempo siamo rimasti in dieci ma siamo rimasti lo stesso in partita, addirittura potevamo fare il terzo. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi perché hanno ben figurato.

Nessun riposo per Bonucci? Senza Pjanic c’era bisogno di piedi buoni dietro. Emre Can ha fatto bene e Khedira ha fatto un buon rientro. Non siamo riusciti a vincere, ora ci prepariamo al meglio per la Sampdoria.”

Successivamente, punzecchiato dagli opinionisti di Sky, il tecnico bianconero si è lasciato andare con un commento piuttosto colorito su alcune dichiarazioni recenti, ritenute inopportune (con tutta probabilità riferendosi all’intervista di De Laurentiis):

“Non parlo mai di arbitri, Banti ha arbitrato bene. Dispiace perché dopo succedono cose strane, anche fuori dal campo e si parla tanto del comportamento. Poi, quando ci sono dichiarazioni importanti da dirigenti delle società…

Permettetemi di arrabbiarmi anch’io, questo non va tanto bene . Noi bisogna lavorare duro per cercare di rivincere il campionato. Mi dispiace, sono amareggiato, non sono abituato a giocare subito dopo Natale…

In Italia non si migliorerà mai, neanche con l’impegno. Non è elegante fare certe dichiarazioni, mi dispiace molto. Io non parlo mai degli altri. Se non siamo noi ad educare anche i tifosi, poi scoppiano i casini! In Italia viene concesso di tutto e di più. Sabato noi abbiamo vinto per una partita rimasta in equilibrio per cosa? Se vogliamo migliorare ci vuole più eleganza.

Dispiace per il calcio italiano, mi sembra non ci sia nessuna voglia di migliorare il calcio italiano. Secondo il mio modesto parere è tutto sbagliato, soprattutto per il futuro dello sport.”

ULTIME NOTIZIE