Sconcerti: "Una Juve spenta e appagata. Il gesto di Mou? Ci sta"

Sconcerti: “Una Juve spenta e appagata. Il gesto di Mou? Ci sta”


Ai microfoni di RMC Sport, Mario Sconcerti analizza la due giorni di Champions delle italiane soffermandosi sulla prestazione della Juventus ieri sera allo Stadium.

“Juve sotto ritmo, spenta e appagata”

“Si sperava in una partita più grande, non è stata quella che martella l’avversario. Lo United sembrava incapace di fare male. Ha preso coscienza che stava uscendo dalla Champions e si è dato uno scossone. Davanti ha trovato una Juve che stava uscendo dalla partita. Di fantastico c’è stato il gol di Ronaldo, gol da sogni giovanili il suo. La partita è stata sotto alle aspettative. I cambi? Non sono stati estemporanei, ma già visti altre volte. Sicuramente non è stata la miglior Juve della stagione, appena sotto ritmo. Non era una Juve che aveva bisogno per forza di risultati. Se non andava persa, di sicuro la Juve non l’avrebbe mai persa. Il gol su punizione ci sta, grande punizione di Mata. E’ il cumulo degli errori in 4’ che ti fa capire che si è spenta ed appagata“.

Sul gesto di Mourinho

”Sono d’accordo con lui, nel senso che se lo insulti, lui ti risponde. Ci sta”