Juve, Marotta e Nedved: "Pronti a giocarci le nostre carte in Champions"

Juve, Marotta e Nedved: “Pronti a giocarci le nostre carte in Champions”


Intervenuti entrambi ai microfoni di Sky Sport nel pre-gara di Valencia-Juventus, Pavel Nedved e Beppe Marotta hanno lanciato la propria candidatura alla prossima Champions League.

Nedved: “Pronti a tutto, non ci nascondiamo”

Ad aprire le danze Nedved, ottimista sul futuro: “Ci sono 4-5 squadre che se la giocheranno in Champions, fra queste ci siamo anche noi, non ci nascondiamo. Speriamo di essere pronti, le notti di CHampions sono sempre molto belle. Le rivali? Il Barça ha iniziato bene, il Real Madrid che detiene la Coppa, il City e il Psg. Allegri? Opera sempre al punto giusto. Vogliamo andare lontano. Ronaldo? Un leader, il numero 1 al mondo. Si vede da come si allena, trascina i compagni”

Marotta: “La Juve un orgoglio”

“Siamo orgogliosi di essere tornati a 4 squadre italiane. È un torneo con delle componenti particolari, diverse dal campionato in cui molto spesso vince il più forte. Qui è diverso, speriamo vada tutto bene. Il fatto di essere qui alla Juve deve essere motivo di orgoglio. La differenza tra chi gioca e chi no è davvero minima. Deve essere soddisfazione vestire questa maglia, chi gioca poi è relativo. Calcio italiano? Dobbiamo recuperare gap, la Juve ha fatto un grande sforzo e ci sono stati già benefici con Ronaldo. Per il resto ci lascia perplessi come Barcellona e Real facciano giocare giovani così bravi in prima squadra, dobbiamo farlo anche qui da noi”