SJovani - La top 11 del week-end del settore giovanile della Juventus

SJovani – La top 11 del week-end del settore giovanile della Juventus


Non può mancare l’appuntamento con la Top 11 del settore giovanile della Juventus dopo un week-end dal sapore dolceamaro.
Tonfo casalingo per la Primavera che cade a Vinovo contro il Napoli (2-3); continua la marcia dell’Under 17 che rifila quattro reti al Parma allo Juventus Center (4-1); torna alla vittoria l’Under 16 di Barone che regola senza problemi la Fiorentina in Toscana (0-3); fermata sul pareggio invece l’Under 15 in trasferta a Firenze (2-2).
Schieriamo la nostra formazione di giornata con un 3-4-3 dalle spiccate attitudini offensive.

PORTIERE

Giovanni Garofani (2002) – Difende senza pericoli eccessivi la porta. Mette in saccoccia un altro clean sheet.

DIFESA

Cendrim Kameraj (1999) – Il migliore nel brutto pomeriggio vissuto dalla Primavera. Gli bastano pochi minuti per recapitare in rete l’assist di Tripaldelli incrociando il tiro sul secondo palo.

Paolo Gozzi (2001) – Concede poco e niente agli avversari: sempre sul pezzo e mai su di giri. Non può nulla sulla rete degli avversari.

Fonseca Bandeira (2001) – In continua proposizione sulla fascia destra: puntuale come un pendolino. Serve l’assist vincente a Petrelli in occasione dell’1-0.

CENTROCAMPO

Franck Abou Teher (2002) – Sembra essere tornato quello di inizio stagione: dribbling in velocità che fanno girare la testa agli avversari. E torna anche al gol, che non fa mai male.

Giuseppe Leone (2001) – La squadra gira grazie alle sue geometrie. Il direttore d’orchestra dell’Under 17 di Pedone.

Nicolò Francofonte (2001) – Guarda le spalle ai compagni ma non disdegna qualche inserimento in area di rigore. Ripulisce i palloni sporchi come una lavatrice.

Nicolò Fagioli (2001) – Qualità, qualità e qualità. È l’amico che tutti i palloni da calcio vorrebbero avere, il gioiello che pennella a giro sul secondo palo ne è l’emblema.

ATTACCO

Carmine Sterrantino (2002) – Torna in Under 16 dopo le parentesi con i più grandi e ricorda, a chi si fosse distrattamente dimenticato, di che pasta è fatto. Doppietta in trasferta contro la Fiorentina e tutti a casa. Lui con 14 gol all’attivo (3 in Under 17).

Elia Petrelli (2001) – La scorsa settimana avevamo invocato la sua prima tripletta considerato l’elevato numero di doppiette. Detto, fatto. Tris al Parma e pallone portato via dopo aver messo in mostra tutto ciò che rappresenta un attaccante. 7 gol nelle ultime 3 partite (16 in totale): piede leggermente caldo.

Andrea Bonetti (2003) – Si è sbloccato la scorsa settimana e adesso non si vuole più fermare: mette la sua firma anche nella trasferta di Firenze regalando ai suoi il parziale 2-1.

MVP

Ha trovato la prima tripletta stagionale dopo aver messo a segno quattro doppiette. Il ruolino di marcia delle ultime partite è impressionante: il migliore del week-end è Elia Petrelli.

 

Loading...