SJovani – La top 11 del week-end del settore giovanile della Juventus

Top 11 giovanili SpazioJ
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Non può mancare l’appuntamento con la Top 11 del settore giovanile della Juventus dopo un week-end dal sapore dolceamaro.
Tonfo casalingo per la Primavera che cade a Vinovo contro il Napoli (2-3); continua la marcia dell’Under 17 che rifila quattro reti al Parma allo Juventus Center (4-1); torna alla vittoria l’Under 16 di Barone che regola senza problemi la Fiorentina in Toscana (0-3); fermata sul pareggio invece l’Under 15 in trasferta a Firenze (2-2).
Schieriamo la nostra formazione di giornata con un 3-4-3 dalle spiccate attitudini offensive.

PORTIERE

Giovanni Garofani (2002) – Difende senza pericoli eccessivi la porta. Mette in saccoccia un altro clean sheet.

DIFESA

Cendrim Kameraj (1999) – Il migliore nel brutto pomeriggio vissuto dalla Primavera. Gli bastano pochi minuti per recapitare in rete l’assist di Tripaldelli incrociando il tiro sul secondo palo.

Paolo Gozzi (2001) – Concede poco e niente agli avversari: sempre sul pezzo e mai su di giri. Non può nulla sulla rete degli avversari.

Fonseca Bandeira (2001) – In continua proposizione sulla fascia destra: puntuale come un pendolino. Serve l’assist vincente a Petrelli in occasione dell’1-0.

CENTROCAMPO

Franck Abou Teher (2002) – Sembra essere tornato quello di inizio stagione: dribbling in velocità che fanno girare la testa agli avversari. E torna anche al gol, che non fa mai male.

Giuseppe Leone (2001) – La squadra gira grazie alle sue geometrie. Il direttore d’orchestra dell’Under 17 di Pedone.

Nicolò Francofonte (2001) – Guarda le spalle ai compagni ma non disdegna qualche inserimento in area di rigore. Ripulisce i palloni sporchi come una lavatrice.

Nicolò Fagioli (2001) – Qualità, qualità e qualità. È l’amico che tutti i palloni da calcio vorrebbero avere, il gioiello che pennella a giro sul secondo palo ne è l’emblema.

ATTACCO

Carmine Sterrantino (2002) – Torna in Under 16 dopo le parentesi con i più grandi e ricorda, a chi si fosse distrattamente dimenticato, di che pasta è fatto. Doppietta in trasferta contro la Fiorentina e tutti a casa. Lui con 14 gol all’attivo (3 in Under 17).

Elia Petrelli (2001) – La scorsa settimana avevamo invocato la sua prima tripletta considerato l’elevato numero di doppiette. Detto, fatto. Tris al Parma e pallone portato via dopo aver messo in mostra tutto ciò che rappresenta un attaccante. 7 gol nelle ultime 3 partite (16 in totale): piede leggermente caldo.

Andrea Bonetti (2003) – Si è sbloccato la scorsa settimana e adesso non si vuole più fermare: mette la sua firma anche nella trasferta di Firenze regalando ai suoi il parziale 2-1.

MVP

Ha trovato la prima tripletta stagionale dopo aver messo a segno quattro doppiette. Il ruolino di marcia delle ultime partite è impressionante: il migliore del week-end è Elia Petrelli.