Bentancur nota positiva: "Ci è mancata la concentrazione, dobbiamo migliorare"

Bentancur nota positiva: “Ci è mancata la concentrazione, dobbiamo migliorare”


La sfortunata notte di Barcellona è stata anche la notte dell’esordio dal primo minuto di Rodrigo Bentancur. Mossa a sorpresa di Allegri che lo ha preferito a Sturaro. Non è andata come tutti speravano, ma la prestazione dell’uruguaiano non è completamente da buttare. Il classe ’97 ha dimostrato di poter giocare in questi palcoscenici senza avere troppi problemi di personalità. Ovviamente il suo secondo tempo è stato insufficiente, come quello dei suoi compagni, nessuno escluso. Nei primi quarantacinque minuti però Bentancur aveva convinto quasi tutti. Tanta corsa, tanta personalità in mezzo al campo e anche una discreta qualità nella gestione della palla.

“Sono contento di aver debuttato, ma possiamo fare meglio”

A fine partita anche lui ha rilasciato alcune dichiarazioni che vengono riportate sul sito ufficiale della Juventus. ecco le sue parole: “Ci è mancata la concentrazione in alcuni momenti, specie nella ripresa. Abbiamo contenuto Messi a lungo, ma lo avevo già incontrato, sappiamo che è di un altro pianeta”. Poi ha parlato del suo incontro con il grande calcio europeo: “La Champions è un altro mondo rispetto alla Libertadores, più veloce e fisica. Sono comunque contento di avere debuttato“. “Possiamo e dobbiamo ancora migliorarelavoriamo per la prossima partita, ci concentriamo per fare meglio in campionato e poi torniamo a pensare alla Champions”.

Allegri punta su di lui

Un’analisi lucida e dettagliata, e allo stesso tempo la promessa di poter fare meglio. Bentancur è una delle poche note positive della partita di ieri. E’ giovane, non ha mai giocato in Europa e gli serve tempo. Le prime uscite però hanno dimostrato che il giovane centrocampista è già pronto per giocare ad alti livelli. Con i problemi legati agli infortuni e le tante partite stagionali Bentancur potrebbe veramente ritagliarsi un ruolo da protagonista. Allegri gli darà fiducia, lo ha già detto. Ora starà a lui sfruttare le occasioni che gli verranno concesse.