Ripopolare il centrocampo, la Juventus studia il doppio colpo: il borsino delle trattative

Ripopolare il centrocampo, la Juventus studia il doppio colpo: il borsino delle trattative


La Juventus non abbandona mai nulla alla furia del caso. Come riporta Tuttosport all’interno dell’edizione odierina, aa quando Andrea Agnelli siede alla presidenza del club, la dirigenza bianconera ha sempre abituato a un’organizzazione maniacale del dettaglio. Ma le prestazioni nel pre-campionato e la Supercoppa sollevata dalla Lazio sembrano aver spaesato i tifosi, poco avvezzi a vedere una squadra incompleta.

RIPOPOLARE IL CENTROCAMPO

Dopo aver ripopolato l’attacco, reparto che nell’ultima stagione aveva accusato la mancanza di uomini, ora la Juve si sta concentrando sul centrocampo, numericamente e qualitativamente deludente.

FATTORE CHAMPIONS

E’ stato infatti il centrocampo il reparto maggiormente attaccato dopo la sconfitta in Supercoppa: Pjanic e Khedira sono stati prontamente messi sotto accusa e i tifosi hanno chiesto subito, e a gran voce, dei rinforzi. I nomi sulla lista di Marotta sono innumerevoli, ma due di questi rappresentano a pieno l’identikit fatto da Allegri che cerca un mediano forte fisicamente e dotato tecnicamente.

FISICO E TECNICA

Emre Can e Steve N’Zonzi sono, in effetti, i preferiti dell’allenatore, ma i rispettivi club, Liverpool e Siviglia, non hanno intenzione di privarsene. Klopp ha già fatto sapere che il tedesco non si muoverà dal Merseyside, così come confermato anche dal presidente andaluso Castro, ma se i play-off di Champions Leaguedovessero andare male, sarebbe tutto di nuovo in ballo.

SCONTO EUROPA LEAGUE 

Emre Can, alla sua quarta stagione in Premier League, non è ancora riuscito a fare il salto di qualità definitivo e in questo periodo il Liverpool non lo ha aiutato, fallendo spesso gli obiettivi europei o, addirittura, non partecipando nemmeno alle coppe. N’Zonzi è esploso proprio grazie al Siviglia con il quale è anche riuscito a sollevare l’Europa League nel 2016, ma a 29 anni cerca la consacrazione ultima, quella che gli potrebbe consentire di lottare per gli obiettivi più importanti.

Se sia il Liverpool che il Siviglia non dovessero riuscire a qualificarsi per la prossima Champions League potrebbero essere proprio i giocatori a chiedere di essere ceduti e, in quel caso, la volontà dei due prevarrebbe sulla voglia dei club di trattenerli.

(Fonte: Tuttosport)