Conte difende Morata: "Non facile adattarsi per un attaccante"

Conte su Morata: “Inizia a capire. Ci vuole tempo per adattarsi”


Si erano soltanto sfiorati alla Juve, adesso invece l’uno è la punta di diamante dell’altro. “Finalmente”, verrebbe da dire, anche se ancora Alvaro Morata non ha fatto la differenza nel Chelsea di Antonio Conte. Alla vigilia del debutto in Premier, che vedrà gli inglesi sfidare il Burnely a Stamford Bridge, Conte ha parlato del neo arrivato in blues e non è apparso preoccupato, anzi.

“ORA INIZIA A CAPIRE COSA VOGLIO”

Sicuramente Morata ha il compito di caricarsi sulle spalle il peso dell’attacco dei Blues, sostituendo Diego Costa (autore di 20 gol in Premier nella passata stagione). Una responsabilità nella quale dovrà calarsi nel più breve tempo possibile. Tuttavia l’adattamento ad un nuovo tipo di calcio è necessario e questo Conte lo sa bene. Il tecnico salentino si è espresso in questo modo sull’ex Real: “Sta iniziando a capire cosa voglio da lui durante le partite.” Un ritardo giustificato anche da un’ulteriore motivazione: “Ha bisogno di tempo, quello dell’attaccante è un ruolo importante.  Il più difficile per quel che riguarda l’adattamento rispetto agli altri ruoli“. Insomma, tranquillo Alvaro, mister Conte ha ancora pazienza per aspettarti, non in eterno, si intende. La voglia e l’augurio è quella di vedervi esultare come non avete (ma avreste voluto) fare in passato, con il bianco e il nero addosso.