Clamorosa svolta nel caso Schick: adesso può "tornare" alla Juventus!

Schick, l’ora della verità: può “tornare” alla Juventus


Un trasferimento che era praticamente dato per fatto. Le visite mediche al J Center non aveva fatto altro che certificare la buona riuscita della trattativa tra JuventusSampdoria. Le due società si erano accordate per un trasferimento a titolo definitivo per una cifra che si aggirava sui 30 milioni. 5 milioni in più rispetto alla clausola per accontentare il club doriano e l’attaccante che ha sempre preferito la destinazione bianconera rispetto alle altre pretendenti.

Schick, avviene l’imponderabile

Dopo le visite mediche di rito però qualcosa non va come dovrebbe. Lo staff medico della società piemontese evidenzia un problema cardiaco per Patrik Schick. La punta aveva raggiunto il centro durante l’Europeo Under 21 dove è stato protagonista con la sua Repubblica Ceca. Un fulmine a ciel sereno che fa saltare la trattativa, ma non in via del tutto definitiva…

Lunedì giorno decisivo, la Juventus può tornare su Schick

Dalla pessima notizia che poteva compromettere la carriera dell’attaccante classe 1996 a quella che tutti si auguravano. Patrik Schick è ritornato a Bogliasco nel ritiro della Sampdoria. Lunedì sarà il giorno cruciale per comprendere il futuro dell’ex Sparta Praga. Se otterrà l’idoneità sportiva la Juventus tornerà prepotentemente sulle sue tracce. D’altronde nonostante l’interesse dell’Inter e il nervosismo in casa blucerchiata, Schick la sua scelta l’ha già effettuata: vuole solo la Vecchia Signora! Volontà già espressa e ribadita ai vertici del club ligure ed al suo agente Pavel Paska. Questa la situazione spiegata da TuttoSport. L’operazione potrebbe cambiare modalità: prestito con diritto oppure obbligo di riscatto. La trattativa potrebbe anche slittare a gennaio oppure alla prossima estate. Quel che resta certo è che questo matrimonio s’ha da fare con la benedizione di Pavel Nedved, primo sponsor del suo connazionale!