Addio Bonucci, Criscitiello svela: "Ecco i retroscena che hanno portato al divorzio". E a Cardiff qualcosa è successo

Addio Bonucci, Criscitiello svela: “Ecco i retroscena che hanno portato al divorzio”. E a Cardiff qualcosa è successo


Juve-Bonucci, un addio che ha lasciato completamente basiti tutti i tifosi bianconeri. Un addio che è sembrato arrivare dal nulla, dal giorno alla notte ma che, in realtà, ha radici lontane. A svelare qualche retroscena su questo divorzio è stato il giornalista Michele Criscitiello il quale, durante una trasmissione su Sportitalia, è tornato sull’argomento.

SI TORNA A CARDIFF

Il giornalista campano è tornato sulla finale di Cardiff. Una finale finita malissimo, forse soprattutto grazie a quello che sarebbe successo nello spogliatoio tra primo e secondo tempo. Un retroscena che la Juventus ha negato ma che, visto come sono finite le cose, potrebbe essere successo veramente. E Criscitiello ha svelato altri particolari importanti su quella notte. “I tifosi della Juventus non hanno preso assolutamente bene la cessione di Bonucci. Arrivano dei retroscena abbastanza importanti. Arrivano delle risposte su quanto accaduto a Cardiff alla fine del primo tempo. La goccia che ha fatto, non traboccare, ma rompere il vaso, è stato questo intervallo dove Bonucci è andato faccia a faccia con Dybala, sono volate parole grosse e anche le manine, Bonucci nei confronti di Dybala. E dall’altra parte c’è stato un intervento di Mandzukic con Barzagli, hanno portato via Bonucci. Di mezzo ci è andato anche Dani Alves”.

“O IO O LUI”

Un fatto gravissimo. Un fatto che ha messo fine all’amore tra la Juventus e Bonucci. Soprattutto con Allegri, che non lo ha mai completamente accettato. Un Allegri che, sempre secondo Criscitiello, avrebbe posto a Marotta e Agnelli un out-out. “Durante il summit tenutosi a Palazzo Parigi -dice il giornalista- tra Allegri, Paratici e Marotta, Allegri disse: ‘Io arrivo, ma nel caso ci fosse ancora Bonucci, sappiate che vado via’. La Juve si è schierata a 360 gradi, completamente a favore del suo allenatore. Bonucci non poteva essere più tollerato né dallo spogliatoio della Juventus, né da Allegri. Così c’è stata la rottura definitiva”.

eva

LA SCELTA DI LEO

Infine, Criscitiello ha parlato anche di Bonucci e delle sue scelte: “Bonucci si è imposto: ‘Vado via, mi volete mandare via, però io non vado all’estero, decido io dove andare: vado al Milan o all’Inter’. Alla fine l’accordo è stato raggiunto con il Milan. La rottura è stata totale”.

Simone Calabrese

ULTIME NOTIZIE