Juventus, come rinforzare un reparto quasi perfetto?

Juventus, come rinforzare un reparto quasi perfetto?


Archiviata (non del tutto) la delusione Champions League targata Blancos, in casa Juventus è tempo di concentrarsi sul mercato e cercare di rinforzare una squadra che quest’anno è sembrara più completa rispetto agli scorsi anni e che cosi com’è ora sembra difficilmente perfezionabile.

PERFEZIONARE IL QUASI PERFETTO

Uno dei reparti che quest’anno ha dato più sicurezza, finale di Champions a parte, è stato quello difensivo. La domanda lecita da porsi è: quanto può essere migliorabile l’attuale difesa bianconera?

Si parte dalla porta

Le mosse della società partiranno dal portiere, con Neto che probabilmente andrà al Napoli e che verrà sostituito da Szczesny, con cui Marotta ha già un’accordo.

Passando alla difesa, andiamo con ordine e partiamo da Barzagli. La “roccia bianconera” ha da poco compiuto 36 anni e sicuramente, com’è successo in questa stagione, non potrà giocare tutte le 40-50 partite della stagione. Quest’anno, inoltre, ha giocato per la maggior parte delle volte come terzino destro e uno alla sua età difficilmente può reggere tante partite.

Ovviamente non verrà ceduto, ma pare opportuno trovare un terzino degno di Madama in grado di sostituirlo, anche perché Dani Alves sembra aver convinto Allegri come esterno alto. I nomi che circolano al momento sono quelli di Pol Lirola, già di proprietà della Juve, e De Sciglio, che è in rotta con il Milan. I rossoneri, però, preferirebbero per il classe ’92 una pista estera.

Dubbio Bonucci?

Da Barzagli passiamo a Chiellini e Bonucci. Se il primo compirà 33 anni ad agosto, il secondo ne ha appena fatti 30. Molto dipenderà dal Manchester City e dal Chelsea: se entrambe le squadre torneranno alla carica per Bonucci con un’offerta superiore ai 60 milioni, difficilmente Marotta tratterrà il giocatore.

Al suo posto, oltre a Rugani e a Benatia che è stato appena riscattato, non è da escludere l’arrivo anticipato da Bergamo di Mattia Caldara. Passando alla fascia sinistra non c’è da chiedere molto; quel posto lì è di proprietà di Alex Sandro, che quest’anno è sbocciato definitivamente ed è entrato di diritto nella lista degli attuali terzini più forti del mondo. Senza dimenticare Lichsteiner, riserva di lusso che farebbe il titolare in quasi tutti i club di Serie A, tra cui l’Inter, che potrebbe tornare alla carica per lo svizzero.

Ringiovanire e rinforzare

Il mercato sta per iniziare e in casa Juve sono tante le operazioni, non solo in difesa, che potrebbero andare in porto molto presto. Marotta dovrà essere bravo nel cercare di ringiovanire la rosa con pedine che potrebbero alzare di livello la squadra.

I difensori in questi ultimi tempi sono migliorati moltissimo e tante società cercano sempre di più di ingaggiarli, anche a cifre folli (vedi i 69 milioni che spenderà il Manchester City per Van Dijk). L’ideale per la Juventus potrebbe essere un giovane di lusso come Bellerin, che però ha una clausola da 60 milioni di euro e sembra sempre di più in orbita Barcellona. Barcellona che potrebbe far partire Mascherano, che però non è un discorso da fare in ottica Juventus se si deve ringiovanire la rosa.

marottaEd ecco allora che altri nomi interessanti potrebbero essere Varane, che il Real valuta 50 milioni, e Gimenez dell’Atletico, pista che sembrerebbe più abbordabile rispetto al francese. Piste facilmente percorribili potrebbero essere Marquinhos, che sta trovando sempre meno spazio al Psg e Zouma, giovane promettente del Chelsea.

Il mercato sta per iniziare e in casa Juve sono tante le operazioni, non solo in difesa, che potrebbero andare in porto molto presto. Marotta fatica a sbagliare colpi di mercato, colpi che devono avere un solo obiettivo: rinforzare ulteriormente la squadra per ritornare al più presto in finale di Champions. E magari vincerla.