Pjanic a UEFA.com: "A Torino sono cresciuto molto, il Real ha i suoi punti deboli..."

Pjanic a UEFA.com: “A Torino sono cresciuto molto, il Real ha i suoi punti deboli…”


Il centrocampista della Juventus Miralem Pjanic, ha parlato a UEFA.com a proposito dell’attesissima Finale di Cardiff tra i bianconeri e il Real Madrid. Questo un estratto di quanto dichiarato dal bosniaco.

IL SOGNO

“In Champions League ci sono le squadre e giocatori più forti, quindi è un torneo molto impegnativo. Lavori tutti i giorni e sogni di vincerla. Quest’anno abbiamo la possibilità di giocare la finale, vedremo come andrà. Se giochiamo bene tutto è possibile. Abbiamo una squadra forte e il mio sogno è alzare la coppa”.

LA MATURAZIONE

“Sono cresciuto molto da quando sono qui. Ho raggiunto veramente il mio obiettivo. Ho deciso che potevo ancora migliorare dopo gli anni bellissimi passati a Roma. Sono venuto in un club che è abituato a vincere e che vuole sempre di più. Mi hanno presentato un progetto bellissimo e affascinante per qualsiasi calciatore. Con il passare dei mesi mi sento sempre meglio, soprattutto perché abbiamo avuto tante soddisfazioni. Finora abbiamo vinto due trofei e spero che arrivi il terzo: c’è un livello di difficoltà in più, ma siamo fiduciosi e crediamo in noi”. 

L’ULTIMO OSTACOLO, IL REAL MADRID

“Quando arrivi in finale ti aspetta sempre una grande battaglia contro una squadra forte. Loro hanno avuto una bella stagione e sono i campioni in carica. Hanno vinto l’anno scorso, quindi affrontiamo una squadra abituata a giocare queste partite, questo torneo e questi finali. Ci aspettiamo una gara difficile in tutte le zone del campo. Ci prepareremo al meglio, ma vincerà la squadra che sarà più in forma. Dobbiamo stare calmi e rimanere in partita. Le qualità le abbiamo, così come le hanno loro, quindi sarà una sfida molto combattuta e decisa dai piccoli dettagli. Penseremo a noi perché vogliamo portare la coppa a casa. Il Real ha i suoi punti deboli, come qualsiasi squadra. Cercheremo di colpirlo e abbiamo le qualità per farlo”.