Dalla Spagna, suggestione Iniesta: "sponsor" l’amico Dani Alves

Dalla Spagna, suggestione Iniesta: “sponsor” l’amico Dani Alves


La Juventus non si ferma mai, tantomeno ora. Ora, che i sogni sembrano più vicini e la perfezione solo a un passo. Ovviamente, la pianificazione partirà subito dopo Cardiff. Fino ad allora la concentrazione sarà tutta riservata all’operazione Triplete. Ecco quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport.

PRIMO STEP: ALLEGRI…

Il primo obiettivo della Juve post-Cardiff sarà quello di trattenere il condottiero Max Allegri. In molti insinuano che il tecnico toscano potrebbe lasciare i bianconeri in caso di esito positivo contro il Real Madrid, in Champions. Un’uscita di scena che ricorderebbe quella di Mourinho nel 2010. Tuttavia, le motivazioni per continuare con la Vecchia Signora non mancano e, in tal senso, si è espresso anche Beppe Marotta.

Allegri ha un contratto fino al 2018: l’intenzione della società è quella di prolungarlo fino al 2020, con tanto di giusto adeguamento economico. Tuttavia, Max Allegri avrebbe chiesto alla Juventus importanti garanzie soprattutto sul mercato, con l’obiettivo di migliorare una squadra già super competitiva e ai limiti della perfezione.

UN OCCHIO AL MERCATO

La priorità è rappresentata dalla ricerca di un’ala sinistra e il sogno, sotto questo punto di vista, si chiama Angel di Maria. Il calciatore argentino, con passaporto italiano, già in passato è stato accostato più volte alla Vecchia Signora, ma l’affare non è mai andato in porto. Ora però le dinamiche sono mutate e i bianconeri avrebbero la forza economica e il giusto appeal per convincere l’argentino a lasciare Parigi. Di Maria ha un contratto fino al 2019 a cifre importanti: 7 milioni di euro all’anno. Inoltre, la valutazione dell’esterno offensivo si aggira sui 45 milioni. Un prezzo che, tuttavia, non spaventa la Juventus. Quindi, tutto è possibile. Più concrete, però, le piste che portano a Keita della Lazio e Schick della Sampdoria. Giovani talenti che non escludono l’acquisto di un top player.

Intanto dalla Spagna arriva una clamorosa e suggestiva indiscrezione: si tratta di Iniesta, bandiera del Barcellona col contratto in scadenza nel 2018. Ovviamente, la trattativa è tutta in salita e difficilmente il centrocampista lascerà la sua squadra del cuore, ma è anche vero che “l’amicissimo” Dani Alves spingerebbe per averlo nuovamente con sé e che il rinnovo del contratto coi blaugrana (considerato necessario) è in alto mare. La Juve ci pensa e attende le mosse del Barça ben sapendo che il legame fra le parti resta solido.

 

Loading...