Cabrini: "La Juve ha la mentalità vincente, ma in giro c'è troppo entusiasmo"

Cabrini: “La Juve ha la mentalità vincente, ma in giro c’è troppo entusiasmo”


Intervistato dal quotidiano Il Giorno, Antonio Cabrini, storico difensore della Juventus e dell’Italia del mundial ’82, nonchè attuale c.t della nazionale maggiore femminile, analizza quella che è la Juventus in questo momento, in vista del finale di stagione che si preannuncia infuocato.

“La squadra di Allegri è molto concreta e consapevole del proprio valore, anche internazionale. Ha una mentalità vincente: non regala nulla anche quando di fronte ci sono squadre di poco conto… Champions League? In giro sento un entusiasmo eccessivo. Molti cercano già i biglietti per la finale: attenzione, non è che il Monaco si batte in quattro e quattr’otto. È una squadra pericolosa e non ha nulla da perdere. Ma la Juventus difficilmente va a sottovalutare gli avversari. Non vedo punti in comune con la mia Juventus che vince la Coppa Campioni nel 1985, il calcio è cambiato troppo in tutti questi anni. In comune, semmai, vedo la mentalità, il Dna vincente della Juventus: quello non cambia mai.

Loading...