Dybala: “C’era un rigore nel primo tempo. I milanisti cambino metodo”

ATTACCANTI: Eccoci, il reparto più atteso. All'asta è questo il momento in cui le amicizie finiscono, e i coltelli dietro la schiena sono ordinaria amministrazione. L'attacco è il clou del fantacalcio. Aggiudicarsi i grandi attaccanti può fare la differenza, e la Vecchia Signora ne può vantare di grandissimi. Qui i dubbi sono pochi, poiché le stelle sono due e sono assolutamente invalicabili: Paulo Dybala e Gonzalo Higuaín. Loro sono certezze.     Dybala: Annata buona la scorsa, ma poteva fare meglio. E farà meglio. Quest'anno, in attacco, bisogna puntare su di lui. Senza se e senza ma. La Joya deve diventare il leader della Juventus e dimenticare Cardiff (in cui ha fatto troppi errori di sufficienza). E' il momento della maturità, e senza infortuni (l'anno scorso si bloccò) può segnare e far segnare tanto. Fantamedia paurosa del 7,93 con 11 gol e 7 assist all'attivo. E ripetiamo: quest'anno può far meglio di così. E molto. Può essere il fattore determinante di tante fantaleghe. Prenderlo è un must.
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Autore assoluto del match appena vinto dalla Juventus Paulo Dybala: un gol ma soprattutto l’ennesima prestazione di assoluto livello. A fine partita è intervenuto così, a caldo, ai microfoni di Sky Sport.

IL RIGORE ALL’ULTIMO MINUTO- “Non era facile, quella palla pesava. Ho pensato a Doha, poi con un portiere specialista. Ho tirato forte. L’angolo? Non l’ho deciso prima, era l’ultima occasione. Rigori? Nel primo tempo ce n’era già uno nettissimo su di me. I milanisti si lamentano da sei anni, dovrebbero cercare altri metodi. Ci sono state tante occasioni, abbiamo sprecato molto. Il Milan gioca bene, tre punti con queste squadre valgono di più”.

SEGNALE AL PORTO- “Sì, siamo in corsa per tutto. La storia della Juve è di vincere tutto, e noi lo vogliamo. Partiamo da martedì. Rinnovo? Voglio rimanere qui!