GIUDICE SPORTIVO – Juventus multata: le motivazioni

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Lega Serie A ha comunicato pochi minuti fa le decisioni del giudice sportivo in merito alla gara di coppa Juventus-Napoli. Bianconeri penalizzati per i cori di denigrazione territoriale; nessuna multa, invece, per i presunti cori razzisti a Kalidou Koulibaly. Di seguito il comunicato ufficiale della Lega Calcio:

“Ammenda di € 10.000,00 : alla Soc. JUVENTUS per avere suoi sostenitori, al 4° del secondo tempo, intonato per circa venti secondi, un coro espressivo di denigrazione territoriale; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza

Il Giudice Sportivo, letta la relazione dei collaboratori della Procura federale relativa alla gara in oggetto, nella quale si attestano cori di discriminazione razziale effettuati all’8° del secondo tempo, per circa cinque secondi, in occasione di un contrasto di giuoco, all’indirizzo del calciatore del Napoli Koulibaly; delibera di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti della soc. Juventus, atteso che il numero approssimativo dei sostenitori che hanno intonato il coro e la percezione riportata dai collaboratori stessi non sono tali da rappresentare, per dimensione e percezione reale, un fenomeno di rilevanza tale da giustificare la sanzionabilità dell’accaduto”.