Un tragico evento legato all'ultimo Juve-Porto

Un tragico evento legato all’ultimo Juve-Porto


Mercoledì Juve e Porto si sfideranno per gli ottavi di finale di Champions League all’Estádio do Dragão di Oporto. Tra le due formazioni sarà il quarto scontro diretto, con la Vecchia Signora in vantaggio nei precedenti.

LA PRIMA VOLTA

Nel primo confronto venne assegnato un trofeo, la Coppa delle Coppe del 1984. Vignola e Boniek regalarono la vittoria alla squadra di Trapattoni. Successo utile per qualificarsi e portarsi a casa anche la Supercoppa Europea ai danni del Liverpool.

IL TRISTE RICORDO

Quasi vent’anni dopo Juve e Porto vengono sorteggiate nello stesso girone di Champions, ma sfortunatamente quell’evento non verrà ricordato con gioia da nessuna delle due tifoserie. Siamo nel 2001, 11 settembre. Una data che fa riaffiorare i terribili momenti di quel martedì pomeriggio. Il mondo è incollato alla tv per conoscere le sorti del mondo. Le Torri Gemelle sono state abbattute. Poche ore dopo è in programma il fischio d’inizio della prima giornata di Champions League. Quel giorno sono Lazio e Roma a dover scendere in campo e la UEFA, non curante della situazione, decide di far giocare le partite. Solo il giorno seguente, l’organizzazione interverrà e rinvierà le gare del mercoledì, tra cui Juve-Porto. Giocata più di un mese più tardi, il 23 ottobre, la Juve riuscirà a vincere per 3-1 grazie alle reti di Del Piero, Montero e Trezeguet. Un successo che ha comunque l’amaro in bocca. Il ritorno termina a reti inviolate in Portogallo.