Antonio Conte nel mirino del gruppo Suning, siederà sulla panchina dell'Inter?

Antonio Conte nel mirino del gruppo Suning, siederà sulla panchina dell’Inter?


Non succede. Ma se succede… Ve lo immaginate che fuochi d’artificio se davvero Antonio Conte decidesse di verificare i sondaggi che gli uomini del gruppo Suning hanno cominciato a fare e, magari, riuscisse persino a trovare un accordo che al momento appare complicato assai? Ecco quanto raccolto da Tuttosport.

Sarebbe una di quelle notizie che sconvolge, che divide, che fa interrogare, che fa dare delle risposte. Insomma, qualcosa di epocale, con un primo, ben chiaro beneficiario: il nostro movimento calcistico, che ritroverebbe un suo protagonista, peraltro nella squadra rivale di sempre. Insomma, tonnellate di inchiostro per scrivere mille storie.

IL SIMBOLO BIANCONERO ALL’INTER?

La storia, ad esempio, del tifoso juventino sconcertato e tradito. Quello che ancora oggi pensa, a dispetto dei risultati, che Conte sia meglio di Allegri e che lo rivorrebbe sulla panchina ogni volta che il tecnico di Livorno fa mezzo passo falso. Ma vogliamo parlare della storia del tifoso interista? Di chi vedrebbe il più odiato oltre che temuto, degli avversari storici, il simbolo della juventinità, il nemico per antonomasia, diventare improvvisamente talmente amico da sedersi sulla panchina nerazzurra? Vi immaginate che arcobaleno di sentimenti, contrari, favorevoli, neutrali? Ma un aspetto non meno importante è rappresentato anche dai sentimenti di Conte, nel sedersi sulla panchina dell’Inter.

Conte, dopo aver fatto faville alla Juventus e molto bene con la nazionale italiana, ha conquistato l’Inghilterra e i tifosi del Chelsea nonostante inizialmente le cose con il patron Abramovich non andassero nel verso giusto. Il tecnico leccese ha stregato tutti anche l’Inter. Il gruppo Suning è pronto a tutto pur di portare Conte sulla panchina nerazzurra nella prossima stagione: 15 milioni netti per lui per quattro anni più la bellezza di 400 milioni di euro da poter spendere liberamente sul mercato per rinforzare la rosa.

Insomma, come si dice spesso quando le ipotesi del calcio portano a indiscrezioni clamorose: non succede. Ma se succede, sai quanti sassolini si potranno togliere da quelle scarpe diventate subito troppo strette?