Vittoria e qualificazione, ma non solo: ecco il curioso primato stabilito dai bianconeri

Vittoria e qualificazione, ma non solo: ecco il curioso primato stabilito dai bianconeri


Missione compiuta. La Juventus batte a domicilio il Siviglia (in 10 dal 36′, rosso a Vazquez) per 3 a 1 e festeggia vittoria e qualificazione agli ottavi di Champions, probabilmente da prima del girone. Eppure la serata non era iniziata bene per i bianconeri, sotto di un goal già al 9′: a segno Pareja.

VITTORIA E QUALIFICAZIONE

Manchester City v FC BarcelonaUEFA Champions League

Come riportato da Goal.com, era dalla finale del 2015, persa contro il Barcellona (che allora andò a segno con Rakitic dopo soli 4′), che la Juventus non incassava una rete in Champions nei primi 10 minuti di gioco. L’espulsione del Mudo Vazquez ha logicamente spianato la strada ai bianconeri, che hanno ribaltato la gara grazie al rigore di Marchisio e ai goal nel finale di Bonucci e Mandzukic. Per la Juventus è andata in porto l’ottava qualificazione agli ottavi di Champions nelle ultime 10 partecipazioni. Un traguardo importante, facilitato come detto dal penalty siglato da Marchisio che ha aperto le marcature e permesso alla Signora di centrare un nuovo primato.

CURIOSO PRIMATO…

Con quello di stasera, infatti, la Juventus è diventata la squadra italiana che ha realizzato più rigori (17) nella storia della moderna Champions League. Superato il Milan, che era fermo a quota 16. Superata la partenza-choc, la Juve è riuscita dunque a superare lo scoglio Siviglia, in una terra, la Spagna, non propriamente ‘amica’ dei bianconeri (l’ultima vittoria nel 2008 contro il Real Madrid). Nelle ultime cinque trasferte sul suolo iberico, Madama ha sempre subìto goal. Poco male, quanto a stasera.

ULTIME NOTIZIE