L'Equipe: "Allegri non può rinunciare ad Evra in Europa, il suo peso nello spogliatoio è enorme"

L’Equipe: “Allegri non può rinunciare ad Evra in Europa, il suo peso nello spogliatoio è enorme”


Giornali francesi molto caldi in vista della sfida di domandi sera della Juventus a casa del Lione, sfida decisiva per il cammino in Europa di entrambe le squadre e per il gruppo H di Champions.

EVRA. L’Equipe ha parlato di Patrice Evra, sottolineando come il terzino sinistro francese sia “una riserva in campionato ma titolare in Champions” questo perchè “Allegri non può rinunciare in Europa all’esperienza di Patrice che ha un peso enorme nello spogliatoio”.
Intanto per la sfida di domani sera, Evra dovrebbe partire dalla panchina con Alex Sandro sulla fascia sinistra. L’esperto terzino sinistro ha un ruolo fondamentale nello spogliatoio, la sua esperienza e il suo carisma sono anche un esempio per i giovani di Allegri. Quando chiamato in causa non  ha mai fatto mancare il suo apporto, anche se per Patrice la carta d’identità si fa sentire, come ovvio che sia, e 35 anni non sono poca cosa per il francese.

FRANCO-BRASILIANO. La fascia sinistra della Juventus può, almeno per quest’anno, dormire sonni tranquilli. Una fascia sinistra franco-brasiliana, con Alex Sandro titolare, per età e potenzialità uno dei migliori terzini sinistri in Europa, con ampi margini di miglioramento, e Patrice Evra in alternativa, prezioso in campo e fuori con la sua esperienza e anche con il suo umorismo. Inolte, Evra può essere prezioso anche come centrale di sinistra nei 3 difensori davanti a Buffon. Ciò soprattutto alla luce del fatto che Chiellini e Benatia hanno subito in questo inizio di stagione problemi fisici e lo stesso Bonucci è stato fermato ai box dalla vicenda che ha riguardato il piccolo Matteo. Allegri sa che se si dovesse presentare l’occasione, potrebbe contare sul laterale francese anche come difensore centrale, ruolo in cui Evra ha tutta la necessaria esperienza e dove potrebbe anche sprecare meno energie e allungare la sua carriera, un pò come capitato con molti campioni del passato, Maldini su tutti.

Aristide Rendina

ULTIME NOTIZIE