35 volte Ibra, un vincente forgiato in casa Juve

35 volte Ibra, un vincente forgiato in casa Juve


Oggi compie 35 anni uno dei calciatori più discussi, amati e odiati negli ultimi 15 anni. Ma sicuramente anche uno dei più vincenti e determinanti. Zlatan Ibrahimović è questo ed altro ancora. Un fenomeno che sfortunatamente la Juventus si è potuta godere solo due stagioni a causa del terremoto Calciopoli.

L’APPRODO ALLA JUVENTUS

ibrahimovic-juve-del-pieroA 22 anni approdò a Torino un giocatore di grandissimo talento, ma ancora tutto da scoprire in palcoscenici più importanti dell’Eredivise. Capello lo avrebbe voluto già ai tempi della Roma, ma solo alla Juventus riuscì ad ottenere il gigante di Malmö all’ultimo giorno di mercato dell’estate 2004 per 16 milioni di euro.  Dalla sua prima apparizione in Serie A fu evidente che Zlatan sarebbe diventato un campione. Esordio con gol in casa contro il Brescia e titolarità acquisita ad ottobre causa infortunio alla spalla di Trezeguet. In coppia con Del Piero si trova a meraviglia. Saranno 16 le reti dello svedese a fine anno e 14 quelle del capitano. 30 marcature fondamentali per portarsi a casa il tricolore. La stagione seguente è più complicata per Ibrahimović. Segna di meno e non trova l’accordo per il rinnovo di contratto. La situazione peggiora con lo scoppio di Calciopoli e l’epilogo è ormai storia.

UNA LEZIONE IMPARATA A TORINO

Prima di arrivare alla Juventus Zlatan aveva già conquistato 2 titoli di campione d’Olanda, una coppa e una supercoppa nazionale. Ma il suo primo obiettivo in campo non era la vittoria. Era divertirsi e far divertire i tifosi sugli spalti. Per questo si esercitava in tantissime finte guardando i video dei propri idoli. A Torino però imparò presto una lezione: vincere non è importante, è l’unica cosa che conta. La storica frase di Giampiero Boniperti. Un dogma in casa Juve che dovette subito metabolizzare. Meno tocchi di fino e leziosità e più concretezza. Il bel gioco fa vendere i biglietti. La fame e la voglia di vincere portano i titoli. In questa avventura di due anni nacque l’Ibrahimović vincente che vediamo oggi. Un giocatore capace di conquistare 13 campionati nazionali negli ultimi 15 anni. Una statistica impressionante e forse irripetibile.

IL NEO COMUNE CHIAMATO CHAMPIONS LEAGUE

Molto curioso come una squadra e un giocatore possono essere accomunati da una maledizione. Tanto forti a volte quanto impotenti in altre circostanze. Il neo di Zlatan è lo stesso della Juventus: la Champions League. Mai una finale raggiunta dallo svedese e mai la sensazione di poterla veramente vincere da protagonista. Inspiegabili i motivi. Ha militato in alcune delle squadre più importanti del continente e ha dimostrato di essere decisivo contro tutti nei vari campionati. In Europa però qualcosa sembra non funzionare. Non sembra scattare la scintilla. Mancano i suoi guizzi, i suoi assist, i suoi gol. Ogni anno sembra poter essere quello giusto, eppure il finale rimane sempre lo stesso. La prossima stagione probabilmente avrà una delle sue ultime chance di portarsi a casa la coppa dalla grandi orecchie. La vittoria lo condurrebbe nel pantheon dei più grandi di sempre, un’altra sconfitta non cancellerebbe quanto di clamoroso realizzato negli anni di carriera.

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl