ReLIVE - Allegri: "Hernanes titolare, Evra forse. Per vincere serve praticità più che bellezza"

ReLIVE – Allegri: “Hernanes titolare, Evra forse. Per vincere serve praticità più che bellezza”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Tra pochi minuti il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri incontrerà i giornalisti per presentare il match di domani tra Juventus e Dinamo Zigabria, valido per la seconda giornata di Champions League. Noi di SpazioJ.it seguiremo l’evento in diretta. Con il mister toscano parlerà anche Giorgio Chiellini.

Parola a Chiellini sulla Dinamo Zagabria: “E’ una squadra dai grandi valori tecnici, e poi si sa che giocare in trasferta non è mai facile. Da loro mi aspetto tanta pressione e ritmi alti ma noi siamo venuti qui per vincere”.

Sulla difesa: “Non siamo in emergenza, assolutamente. In questo periodo abbiamo avuto modo di riposare tutti, quindi non creiamo inutili allarmismi. Difesa a 4? Questo chiedetelo ad Allegri. Quello che posso dire è che siamo pronti a tutto, ma i numeri nel calcio contano poco senza i giusti interpreti”. 

Sul girone: “E’ abbastanza equilibrato. Siviglia e Lione sono due ottime squadre, in grado di metterci in difficoltà come abbiamo visto. Per questo sarà fondamentale ottenere i tre punti domani”.

Sulla ricerca del bel gioco: “In partite come queste quello che conta sono i tre punti. A lungo termine, però, è il bel gioco che ti porta a raggiungere grandi traguardi. E noi lavoriamo in questa direzione”. 

Sull’approccio dei bianconeri in Europa: “Per vincere partite come queste bisogna scendere in campo sempre con la giusta tensione, altrimenti sei fregato. Mi viene in mente Bate Borisov-Roma dello scorso anno, dove i giallorossi uscirono sconfitti perdendo molte energie fisiche e mentali”. 

Microfono a mister Allegri, che esordisce sempre sulla Dinamo Zagabria: “Vincere non è mai semplice, un discorso che vale anche per domani. Di certo non sarà una passeggiata”.

Sugli ex Mandzukic e Pjaca: “Devo ancora decidere, non è che giocheranno solo perché sono due ex della Dinamo Zagabria. Domani sceglierò in base alle caratteristiche degli avversari, alle condizioni dei nostri. Abbiamo giocato sei partite di fila e per questo servirà grande attenzione e concentrazione nei momenti di calo fisico”. 

Sui ballottaggi nell’undici titolare: “Evra può anche partire titolare, ricordo che Alex Sandro ha giocato cinque delle ultime sei partite. A centrocampo giocheranno Hernanes, Khedira e Pjanic”. 

Sugli errori tecnici con Inter e Palermo: “A Palermo non abbiamo giocato di squadra e non abbiamo rispettato le distanze tra i reparti. E’ solo un mese che lavoriamo insieme, ci sono calciatori che ovviamente devono ancora inserirsi nel nostro contesto di gioco”.

Su Higuain: “Domani gioca. Anche lui deve inserirsi perché ha caratteristiche molto diverse da Mandzukic e i compagni devono imparare a conoscerlo.” 

Sulle possibilità dei bianconeri in Champions: “Per vincere non bisogna essere belli, ma pratici. Non bisogna essere superficiali e pensare di vincere ogni partita 3-0, no. Quello che conta è restare con i piedi per terra perché alla fine vince sempre la più forte. In Champions tra le più forti ci siamo anche noi”.  

Su Pjaca: “Può essere un’arma anche domani. E’ un giocatore importante, dai grandi margini di miglioramento”.

Termina la conferenza stampa. 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy