Ritorno al passato, la Dinamo Zagabria incorona Pjaca

Ritorno al passato, la Dinamo Zagabria incorona Pjaca

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Domani Marko Pjaca tornerà a Zagabria per sfidare per la prima volta la sua ex squadra. Nel suo Maksimir. Lo stadio in cui è diventato grande e si è affacciato al calcio che conta. In due stagioni con la maglia Dinamo, a livello professionistico, ha conquistato altrettanti campionati e coppe di Croazia. Totalizzando 91 presenze, 28 gol e 23 assistenze.

Alla vigilia della seconda giornata del girone di Champions, La Gazzetta dello Sport ha intervistato Marko Rog, ex compagno di squadra di Pjaca, ora al Napoli, e Zoran Joksovic, l’allenatore dei tempi dell’academy della Dinamo. Entrambi hanno elogiato il talento della Juventus e hanno previsto per lui un futuro raggiante.

Rog: “Ci sfidavamo da piccoli, poi siamo diventati inseparabili nelle nazionali giovanili, finché l’anno scorso l’ho raggiunto alla Dinamo: sono contento che sia una star, aspetto solo Juve-Napoli!”

Joksovic: “Era capitano, miglior giocatore e capocannoniere, ma in generale era un bimbo modello: ascoltava, capiva e non rispondeva alle autorità e questo lo ha imparato in famiglia. Lo cosa che mi ha colpito di Marko da piccolo è che non piangeva mai. Nemmeno quando le cose andavano male. La mamma era nazionale di judo, il padre di lotta: gli hanno insegnato il valore dell’allenamento. Mateo Kovacic ha più talento, Marko una testa migliore che lo porterà più in alto“.

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy