Allegri conferma: Rugani titolare con il Cagliari

Allegri conferma: Rugani titolare con il Cagliari

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo la deludente prestazione di San Siro, la Juventus riparte da Cagliari, cercando di riprendere da dove lasciato prima della sfortunata e opaca prestazione di Milano.

c_29_articolo_1118894_upiimgprincipaleoriz

OLTRE AL DANNO – Oltre al risultato negativo, la gara con l’Inter ha consegnato in eredità l’infortunio, ancora da valutare, di Medhi Benatia e una BBC apparsa in difficoltà contro gli spunti di Eder, Perisic, Icardi e Banega.

SI CORRE AI RIPARI – A questo punto, è chiaro che si dovrà cambiare qualcosa: il reparto arretrato necessita di forze fresche e Allegri ha colto questa necessità, confermando l’impiego di Daniele Rugani. L’ex Empoli, dopo un primo anno di apprendistato, è maturato molto e ha dimostrato di potersi integrare benissimo con Barzagli, Bonucci e Chiellini, fornendo sempre ottime prestazioni quando Allegri lo ha chiamato in causa.

UN OCCHIO AL FUTURO – Adesso Rugani dovrà probabilmente disputare qualcosa in più di scampoli di partita e dovrà, gradualmente, raggiungere la definitiva consacrazione che lo proporrà come uno dei pilastri della difesa bianconera del futuro. Le qualità ci sono e i margini di miglioramento sono più che evidenti: pazienza, lavoro e costanza e Daniele potrà a breve raccogliere l’eredità di Barzagli e Chiellini, andandosi ad affiancare a quel Bonucci che, probabilmente, fungerà da anello di congiunzione con il reparto difensivo del futuro.

Per adesso Rugani deve stare concentrato solo sul Cagliari: pensare a difendere la porta di Buffon, crescere e conquistare, un domani, la maglia da titolare.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy