Marotta: "Più che turnover sarà un tour de force nei prossimi 22 giorni"

Marotta: “Più che turnover sarà un tour de force nei prossimi 22 giorni”


Il direttore bianconero Giuseppe Marotta ha parlato nel pre-partita di Juventus-Sassuolo ai microfoni di Premium Sport: “Le statistiche hanno un valore importante, ma bisogna guardare avanti. Ci sono molti impegni e bisogni gestirli nel migliore dei modi. La posizione dei contratti è in sintonia, dovremo rivedere in base alle prestazioni ma non c’è preoccupazione. Le posizioni contrattuali sono siglate in modo forte, non ci sono preoccupazioni. 7 partite in 22 giorni? Forse più che turnover sarà un tour de force. Ci sarà un dispendio di energie notevole. Speriamo di non avere troppi infortuni come l’anno scorso. La rosa è competitiva, di qualità. Gli undici in campo affronteranno la gara con l’obiettivo della vittoria”.

Su Paratici: “Mi fa piacere che sia corteggiatissimo, ma non esiste nessun problema“.

Su Berardi: “E’ del Sassuolo, avevamo una prelazione morale ma questa prelazione non è scritta per l’ottimo rapporto. Il giocatore a pieno titolo è del Sassuolo e può fare ciò che crede. Berardi e’ uno dei talenti del calcio italiano ed entra nei radar della nostra società“.