Allegri: "I campionati non si vincono con i nomi. La Champions è un obiettivo"

Allegri: “I campionati non si vincono con i nomi. La Champions è un obiettivo”


Soddisfatto, sì. Esaltato dalla vittoria propria no. A rovinare la serata di Massimiliano Allegri qualche errore di troppo, sia in fase offensiva che in fase difensiva, che ha tenuto aperta la gara fino al novantesimo. Queste le dichiarazioni del tecnico ai microfoni di Premium Sport:

Su Higuain e la partita: “E’ un goleador che fa la differenza. Noi però dobbiamo avere più equilibrio in fase difensiva. Già all’inizio ci sono state le prime avvisaglie con il tiro di Politano, poi avremmo dovuto gestire meglio e avere più equilibrio. Oggi abbiamo fatto bene nella fase offensiva, meno in quello difensiva. Bisogna recuperare il nostro DNA”.

Sulla classifica: “No, siamo solo alla terza giornata. Sento che dire che la Juventus deve vincere, ammazzare il campionato, ma per farlo bisogna soffrire e conquistare le vittorie”.

Sulla rosa: “La squadra è forte e competitiva, molto più tecnico dello scorso anno. Ma i campionati non si vincono con i nomi”.

download-4Su Pjanic: “Oggi l’ho lasciato libero di muoversi partendo da una posizione centrale, alla fine nel corso della carriera diventerà un gran centrale davanti alla difesa”.

Sulla Champions: “Per la Juve è sempre un obiettivo, l’anno scorso speravamo di arrivare al primo turno, poi siamo arrivati in finale, per me è un obiettivo. Quest’anno l’obiettivo minimo è passare il turno, arrivare agli ottavi e dobbiamo essere bravi ad arrivare primi e poi speriamo nel sorteggio”.