Sei qui: Home » News » Benatia all’esordio, difesa alla prova senza Bonucci

Benatia all’esordio, difesa alla prova senza Bonucci

Tra i convocati di Allegri per la sfida dell’Olimpico tra Lazio e Juve, non figura Leonardo Bonucci. Rimasto a casa probabilmente per star vicino al proprio figlioletto operato meno di 1 mese fa, verrà rimpiazzato da Benatia.

NUOVA BBC – Per la prima volta saranno in campo insieme Benatia, Barzagli e Chiellini. Una nuova e inedita BBC senza il proprio faro al centro della difesa. Barzagli vestirà i panni di regista difensivo come avvenuto in finale di Coppa Italia contro il Milan. L’assenza di Bonucci si farà sentire soprattutto in fase d’impostazione. Nessuno in rosa può sostituirlo e può permettere alla squadra di giocare nella stessa maniera. Contro la Lazio allora si vedranno tre grandi marcatori a misurarsi con i contropiedisti biancocelesti. Una mancanza in fase offensiva che potrebbe rivelarsi un vantaggio in copertura.

BENATIA – L’esordio dell’ex romanista Mehdi Benatia, sarà proprio nel suo vecchio stadio. Mancherà l’emozione del derby capitolino, ma non quella dell’esordio in maglia bianconera. Allegri crede molto nel centrale marocchino. Nelle gerarchie ha scalzato Rugani e si trova appena dietro la BBC italiana. Per adesso. Se dimostrerà quanto fatto vedere ad Udine e Roma il tecnico toscano difficilmente lo userà come semplice sostituto. L’unico sicuro di un posto da titolare è Bonucci. Probabile allora una rotazione con Barzagli e Chiellini per evitare di stancarli troppo e rischiare in qualche infortunio muscolare.

LEGGI ANCHE:  UFFICIALE - Cessione importante per le Women, saluta Hurtig: il comunicato

NIENTE DIFESA A 4 – Allegri ha deciso di non mutare sistema di gioco e affidarsi alla collaudata difesa a 3. Scartata ancora una volta quella a 4. Troppo presto per poter cambiare. Il reparto arretrato potrebbe anche essere pronto, ma non il resto della rosa. Per un 4-3-1-2 tanto caro ad Allegri, manca un trequartista. Per un 4-3-3 servono delle ali. Pjaca e Dybala potrebbero agire in quella posizione, tuttavia il tecnico toscano non vede moltissimo La Joya in quel ruolo e non vuole rischiare di bruciare subito il croato. Nel corso della stagione saranno sicuramente sperimentati altri moduli. Per adesso si continuerà sul più sicuro 3-5-2.

RUGANI – Il talento italiano classe ’94, Daniele Rugani, sembra essere diventato il quinto dei difensori di Allegri. La società ha puntato sul giocatore rifiutando tutte le offerte ricevute. Il ragazzo però fatica a scalare posizioni nelle preferenze dell’allenatore. Prevedibile un suo utilizzo soprattutto in caso di turnover e infortuni. In particolare a gennaio e febbraio potrebbe guadagnarsi minuti preziosi, causa assenza di Benatia per la Coppa d’Africa. Daniele dovrà pazientare. Il suo momento arriverà anche in questa stagione.