Tevez, no al Chelsea di Conte: "Non posso lasciare il Boca in un momento come questo"

Tevez, no al Chelsea di Conte: “Non posso lasciare il Boca in un momento come questo”


Carlitos Tevez, che nei giorni scorsi aveva confermato di essere stato cercato dal Napoli, è tornato sull’altro rifiuto eccellente opposto nei giorni scorsi, quello al Chelsea.

L’attaccante del Boca Juniors ha svelato così a Radio La Red il contenuto della telefonata fattagli da Antonio Conte, con il quale aveva condiviso il primo dei due anni alla Juve. Ecco le parole rilasciate dall’attaccante argentino, ex numero 10 dei bianconeri.

tevez-boca“Stavo guidando, ero in macchina con tutta la mia famiglia. E ‘stato pazzesco, mi ha detto che aveva bisogno di un attaccante e mi ha chiesto se mi avrebbe fatto piacere giocare per il Chelsea. ‘Vieni qui, torniamo a combattere insieme per vincere la Premier League. Serve un leader come te’.Ma io gli ho detto  che non posso lasciare il Boca in un momento come questo. Dopo l’eliminazione dalla Copa Libertadores ero arrabbiato, demotivato, non volevo stare e avevo chiesto a Guillermo (l’ex Palermo Barros Schelotto, oggi allenatore del Boca, ndr) qualche giorno di ferie. Ma non lascerò il Boca Juniors, lo ribadisco, piuttosto mi ritiro.

ULTIME NOTIZIE