L'AIA ha accettato la procedura di mediazione con Liguori: soldi al fondo di solidarietà arbitri e scuse pubbliche

L’AIA ha accettato la procedura di mediazione con Liguori: soldi al fondo di solidarietà arbitri e scuse pubbliche


L’AIA ha accettato la procedura di mediazione con Liguori: soldi al fondo di solidarietà arbitri e scuse pubbliche. Ecco quanto scritto da Paolo Liguori, giornalista e attualmente direttore di Tgcom, in merito alla vicenda.

“Spettabile Associazione Italiana Arbitri

Desidero condividere con i vostri consociati qualche considerazione in relazione ad alcuni miei commenti resi l’8 febbraio 2016 nell’ambito della trasmissione di Italia 1 Tiki Taka e del programma radiofonico Radio Goal dell’emittente Kiss Kiss.

Come spesso accade essendo io un grande appassionato e, mi piace pensare, anche un discreto conoscitore dello sport del calcio, sono stato invitato da suddetti programmi ad unirmi al dibattito e commentare le vicende sportive più rilevanti e l’approssimarsi dei match più “caldi” entro la classifica del campionato di Serie A.

liguori

Tra i vari temi affrontati, si è toccato pure quello relativo al match che avrebbe visto contrapposti, il successivo 13 febbraio, la Juventus e il Napoli, la cui disputa avrebbe rappresentato uno snodo fondamentale ai fini dell’assegnazione dello scudetto.

Probabilmente, il fatto che tutti i temi sopra menzionati siano stati trattati nel contesto del talk show in cui si parla di calcio, che, per definizione, infiamma gli animi delle persone, ha in qualche modo agevolato l’utilizzo di toni più accesi, ma non per questo dettati da una qualche volontà di offendere.

Ad ogni modo, qualora quanto detto sia stato percepito come offensivo da parte dell’AIA, me ne dispiaccio e scuso”.

ULTIME NOTIZIE