Bonucci: "Ai fischi non faccio più caso"

Bonucci: “Ai fischi non faccio più caso”


Vi sono due fattori che permettono ad una squadra di vincere: le qualità tecniche e quelle morali, ossia la capacità di fare gruppo e di mettere in campo una cattiveria agonistica superiore a quella degli avversari. Il simbolo di questa cattiveria agonistica è senza alcun dubbio Leonardo Bonucci. Personaggio di temperamento che riga dritto per la sua strada senza tenere conto di chi lo attacca. Se gli gira tutto bene e tutti lo elogiano, Bonucci si estranea dal contesto e si concentra sul campo; se è un periodo in cui tutti lo attaccano, lui resetta e non si fa turbare da futili polemiche, concentrandosi solo ed esclusivamente su allenamenti e partite.

bonucci celebrates a goalAL TOP – Senza peli sulla lingua, ciò che pensa lo dice. Così come successo pochi giorni fa in Nazionale, dove ha dichiarato di considerarsi fra i migliori difensori al mondo. Tanto stimato e quasi venerato dal popolo bianconero, quanto preso di mira da tutte le altre tifoserie. E lui reagisce con un bel “sciacquatevi la bocca“: esultanza ormai diventata famosa.

CURIOSITÀ – Il suo gesto è stato analizzato anche nell’intervista al programma “E poi c’è Cattelan” che andrà in onda questa sera su “Sky“. Qui alcune anticipazioni riportate da “Tuttosport“: “L’esultanza è nata quando stavo per passare alla Juventus. Con i miei amici avevamo fatto una scommessa. Se io avessi segnato almeno 5 gol alla mia prima stagione in bianconero esultando così, loro si sarebbero rasati i capelli. I cinque gol non li ho segnati, ma l’esultanza è andata avanti”.

ROCCIOSO – O lo ami o lo odi, dunque. Ormai è abituato ai fischi che gli vengono riservati in tutti gli stadi e non solo: “Se la gente mi riconosce e fischia? Sono abituato, tanto… Quando le cose alla Juventus non andavano bene mi sono beccato i fischi anche dei 40mila dello Stadium. Adesso ci sono solo gli applausi, ma ai fischi non faccio più caso”Fischi tramutati in applausi dalla sua crescita esponenziale. Forza e temperamento. Non a caso infatti, nei big match, quando sale la tensione, sale tremendamente anche l’impatto di Bonucci sulla partita.

VITTIMA PREFERITA – Anche giocoso però, non solo coriaceo. Amante degli scherzi: “Faccio molti scherzi, prima la mia vittima preferita era Vidal. Ora lui non c’è più e forse è anche contento perché non gliene posso più fare. Ce ne facevamo di tutti i colori. Una volta gli ho completamente disfatto il letto, si è ritrovato col materasso sul balcone e le lenzuola in giro. Se l’ho cancellato da Whatsapp quando è andato al Bayern? No, ci sentiamo ancora”. Vidal, come noto, si è vendicato a modo suo eliminando la Juventus dalla Champions League agli ottavi di finale. Bonucci però, starà senz’altro pensando a come vendicarsi anche sul campo.

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl