Juventus-Napoli, sfida scudetto senza tifosi ospiti. Il Questore di Torino: “Troppi segnali negativi, giusto agire così”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ancora una volta, come nella scorsa stagione, i tifosi napoletani non potranno seguire la propria squadra allo Juventus Stadium. Chiuso il settore ospiti per la sfida scudetto.

I colleghi de “Il Mattino” hanno contattato e intervistato Salvatore Longo, questore di Torino.

JUVE-NAPOLI AD ALTO RISCHIO ? – “Vietata la trasferta ai tifosi napoletani? Non c’è da meravigliarsi. All’andata fu adottato lo stesso provvedimento con i tifosi della Juventus, ai quali fu vietata la trasferta al San Paolo – continua – Il rapporto tra le due tifoserie resta teso. Anche l’anno scorso l’accesso alla curva fu vietato ai tifosi del Napoli, per evitare incidenti”.

JUVE-NAPOLI DEL 2012 – “Non so se quell’anno furono denunciati episodi di vandalismo da parte di alcuni supporters azzurri. So soltanto che è da un pò che la tifoseria napoletana non viene ospitata. Non mi risulta che il divieto riguardi anche altre tifoserie”.

LA DECISIONE – “Se abbiamo preso questa decisione, significa che riteniamo la partita ad alto rischio. Ci sono arrivati segnali preoccupanti da entrambe le tifoserie. Quindi meglio prevenire e agire di conseguenza. Sabato 13 manterremo sempre lo stesso numero di stweard e addetti al filtraggio”.

IL DIVIETO – “Il divieto è soltanto per i tifosi residenti in campania.  Il tifoso del Napoli che vivi in Piemonte, Lombardia e Veneto potrà comprare il biglietto e venire allo stadio”.

Orlando Aita (@OrlandoAita)