ESCLUSIVA SJ - Kairinen, un nordico che ha stregato la Signora. Ecco chi è e quando può arrivare

ESCLUSIVA SJ – Kairinen, un nordico che ha stregato la Signora. Ecco chi è e quando può arrivare


Ad appena 17 anni, Kaan Kairinen ha già alle spalle una stagione da professionista alle spalle e, secondo il ‘Guardian’, è uno dei cinquanta giovani più promettenti del mondo. Dopo aver debuttato in prima squadra neanche 16enne, il centrocampista finlandese, in forza all’Inter Turku, in questa stagione ha disputato 26 presenze in Veikkausliiga – la massima serie, di cui è stato nominato miglior giovane dell’anno – e altre sette nelle coppe, regalando tre assist ai compagni.

LE CARATTERISTICHE – Kairinen è un regista arretrato, da impiegare davanti alla difesa. Ha un piede sinistro molto raffinato, oltre a un grande senso tattico. In Finlandia, è stato paragonato a Jari Litmanen, leggenda del calcio finnico, anche se per stile di gioco può ricordare Andrea Pirlo. È senza dubbio un ragazzo di carattere, tanto che all’esordio ha dichiarato: “Il mio obiettivo è allenarmi di più con la prima squadra per avere più responsabilità. Fa bene alla mia autostima”. Parole certamente non comuni per un adolescente.

TAPPE BRUCIATE – Il suo debutto contro l’FF Jaro, il 26 ottobre 2014, ha segnato un punto di svolta nella sua carriera. Dopo aver giocato a lungo nelle selezioni giovanili della nazionale finlandese, Kaan s’è fatto conoscere anche in campionato. Quest’anno, infatti, ha giocato ben 18 partite da titolare, per un totale di 26. E sono numeri importanti per un ragazzo non ancora maggiorenne.

NON SOLO JUVE – Come ovvio che sia, Kairinen ha attirato l’interesse di tante squadre europee. Dopo aver sostenuto provini con Tottenham e Nordsjelland, il 14 dicembre è arrivato a Torino, per essere aggregato alcuni giorni alla Primavera della Juventus, che lo seguiva da tempo con i suoi osservatori.

OTTIMA IMPRESSIONE – Secondo quanto raccolto da SpazioJ, il ragazzo ha impressionato in positivo, sia la dirigenza e lo staff che gli stessi compagni di squadra. Lui stesso è rimasto piacevolmente sorpreso dal tecnico Fabio Grosso, di cui ha apprezzato i metodi di lavoro, e dal modo di giocare della Primavera bianconera. Il finlandese, inoltre, ha avuto anche modo di respirare l’aria dello Stadium, nel derby di Coppa Italia contro il Torino.

eva

LA TRATTATIVA – La Juventus, dopo questi tre giorni di prova, s’è attivata per portarlo in Italia. La volontà del ragazzo, che vedrà scadere il suo contratto tra un anno e non ha intenzione di rinnovare, è quella di lasciare la Finlandia, già a gennaio, per misurarsi su palcoscenici più prestigiosi. Sembra che i bianconeri vogliano chiudere l’operazione per una cifra vicina ai due milioni di euro, tra parte fissa e bonus. La formula prescelta dovrebbe essere quella del prestito con diritto di riscatto.

ATTENZIONE – Ma, stando a quanto trapela da ambienti vicini al giocatore, la trattativa è tutt’altro che chiusa. Su di lui, infatti, si sono mosse anche altre squadre, che avranno modo di seguirlo al Granatkin Memorial di San Pietroburgo, in programma dal 3 al 12 gennaio e al quale prenderà parte con l’under 19 della Finlandia. La Signora dovrà essere più lesta di tutti per assicurarsi questo grande talento.

Felice Lanzaro (@FeliceLanzaro)

ULTIME NOTIZIE