Lippi: "Inter-Juve non sarà decisiva e non ha favoriti, i bianconeri hanno ancora bisogno di tempo"

Lippi: “Inter-Juve non sarà decisiva e non ha favoriti, i bianconeri hanno ancora bisogno di tempo”


Marcello Lippi è intervenuto ai microfoni di SuperNews: ecco quanto ha dichiarato il tecnico viareggino.

NON È DECISIVA- “Non credo che questa sfida sarà decisiva per lo Scudetto: siamo solamente ad un impegno dell’ottava giornata di Campionato, ci sono tante partite ancora. È chiaro però che ci sono dei presupposti psicologici importanti per chi vince. Per l’Inter sarebbe una conferma del buon inizio di Campionato e, in caso di vittoria, sarebbero anche undici punti di vantaggio sulla Juventus. Per la Juve invece vincere vorrebbe dire ormai essere in netta ripresa e poter dire ancora la propria in Campionato. Questo è il significato, ma non è certamente decisiva a trenta partite al termine della stagione”.

NESSUN FAVORITO – “Favorita? Non penso ci siano favorite in questi incontri, sarà il Derby d’Italia e hanno il 50% di possibilità entrambe, indipendentemente da dove si gioca, sia in casa che fuori. La Juventus ha fatto un rinnovamento, uno voleva andare via, l’altro ha 38 anni e quindi ha pensato bene di rinnovarsi. È chiaro che aveva bisogno di tempo per cercare nuovi giocatori e piano piano li sta inserendo. C’è solo bisogno di tempo”

ASSENZE PESANTI – “Chi manca di più tra Pirlo, Vidal e Tevez? Non so chi tra questi tre giocatori possa mancare di più, posso solamente dire che sono tutti e tre molto bravi, tre grandi giocatori che hanno fatto molto bene con questa maglia”