La partita di Hernanes: più sostanza che qualità. Ma i numeri premiano il Profeta