Allegri e Bonucci, cinguettii di speranza