Milan-Juventus, Allegri in conferenza: “Domani out solo in due. Sullo scudetto vi dico la mia”

Buongiorno e benvenuti amici di SpazioJ. Quest’oggi seguiremo per voi live la conferenza stampa di Massimiliano Allegri in vista del match di domani contro il Milan, in programma a San Siro alle 20.45. Un match importantissimo per entrambe le formazioni: i rossoneri dovranno riscattare la bruciante sconfitta interna contro lo Spezia, mentre i bianconeri vogliono proseguire la propria corsa Champions.

Allegri dovrà rinunciare a Bonucci dietro, che tornerà solo dopo la sosta: al centro della difesa ci saranno Chiellini e De Ligt, mentre a sinistra dovrebbe giocare l’ex De Sciglio. Tornerà titolare Bernardeschi a centrocampo, mentre davanti ci sarà la conferma della coppia Dybala-Morata. Nei rossoneri Ibra ancora titolare con Tonali a centrocampo, rientrato dalla squalifica. In difesa Pioli recupererà anche Romagnoli, che dovrebbe giocare in coppia con Kalulu. Appuntamento alle ore 12 con la conferenza del tecnico bianconero.

Inizia la conferenza stampa di Allegri

C’è più consapevolezza rispetto al passato? Almeno quello recente

Siamo in un ottimo periodo. Dispiace che domani ci saranno pochi spettatori, sarebbe bello giocare con gli stadi pieni, ma sarà un gran match. Partita importantissima per la classifica, dove dobbiamo risalire

Bernardeschi come sta? Partirà titolare?

Non so ancora, valuterò oggi. Out solo Bonucci e Ramsey

Con un regalo dal mercato può ambire a qualcosa in più della Champions?

“Ora non andiamo oltre. Non possiamo pensare allo scudetto adesso. Pensiamo al Milan che sta facendo benissimo da oltre un anno. Poi vedremo

Dopo il Verona la Juve ha recuperato tanti punti in classifica

Sì, ma domani sarà un’altra storia. Il Milan gioca bene, ha giocatori fortissimi e grandi qualità. Noi dobbiamo portare a casa la partita”

Come sta Dybala?

Sta crescendo, è in fiducia. Sente l’affetto dell’ambiente. Ci darà una grossa mano

Su Kean

Sono contento di quello che sta facendo: alterna ancora delle ottime prestazioni ad altre meno positive

Il distacco dalle prime quattro è stato accumulato all’inizio

Sì, noi dobbiamo rincorrere. Ora dobbiamo chiudere al meglio questo ciclo. Non possiamo sbagliare

Sul mercato e Arthur

Lo ripeto: siamo questi e rimarremo così. Arthur sta facendo bene, ma non dimenticate che è stato fermo sei mesi”

Rispetto all’andata è cambiato l’atteggiamento anche di chi entra in campo

Abbiamo lavorato. All’andata mi sono arrabbiato perché abbiamo concesso troppo anche dopo il pareggio

Il Milan può essere un modello? Nel caso specifico: progetto giovani

Il Milan ha lavorato benissimo, anche con inserimenti graduali e oculati. La Juve veniva da un ciclo meraviglioso, 9 anni straordinari ed irripetibili. Ora è cambiata anche la filosofia: a Roma abbiamo giocato con sei giovanissimi

Termina qui la conferenza stampa di Allegri