Ceferin tuona: “C’è ancora tempo per cambiare idea. Dove erano lo United prima di Ferguson e la Juve quindici anni fa?

Ceferin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Presidente dell’Uefa, Ceferin è intervenuto al Congresso Uefa di Montreaux, soffermandosi sull’argomento SuperLega, non risparmiando altre bordate ad Andrea Agnelli.

“Con la SuperLega stanno provando a privatizzare il calcio, siamo pronti e non lo permetteremo. Il calcio appartiene a tutti, per qualcuno i tifosi sono diventati consumatori, clienti, le competizioni sono diventate prodotti. L’eliminazione dalla Champions, per qualcuno è anche un rischio aziendale . I soldi sono diventati più importanti della gloria, della passione.”

Ceferin ha poi continuato a lanciare altre frecciatine, nemmeno tanto velate, ad Andrea Agnelli:

“I grandi club non erano grandi un tempo e non c’è garanzia che lo siano in futuro. Dov’era il Manchester United prima dell’arrivo di Ferguson? Dov’era la Juventus quindici anni fa? Per quanto ne so, era in Serie B. Noi abbiamo bisogno dell’Atalanta, del Celtic, dobbiamo tenere il sogno vivo.”

Il numero uno dell’Uefa ha poi concluso il suo intervento con un monito ai club della Superlega:

“Vorrei rivolgermi ai presidenti di alcuni club, inglesi principalmente, signori avete fatto un grande errore, ma non importa. Siete ancora in tempo per cambiare idea. Tutti commettono errori.”