Casiraghi: “Kulusevski è l’uomo che mancava. Scudetto? La Juve faticherà più del solito”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Casiraghi

Pierluigi Casiraghi, 37 gol in 147 presenze con la Juventus dal 1989 al 1993 è intervenuto sulla nuova Juventus di Pirlo a La Gazzetta dello Sport.

“Non parlerei di undici tipo e di tridente ideale: non saprei chi scegliere. Andrea vede ogni giorno i suoi, sa benissimo come gestirli. Ciò che posso dire è che l’attacco mi sembra il reparto dove c’è maggior abbondanza al contrario, per esempio, del centrocampo. È una stagione particolare, delicata: si gioca ogni tre giorni, ci sono le nazionali… Sembra una frase fatta, ma ci sarà bisogno di tutti“.

DYBALA E MORATA

“Se Dybala è tornato? È presto per dirlo, diamogli il tempo per raggiungere il top della condizione. Le qualità di Paulo sono indiscutibili, purtroppo lo hanno frenato i problemi di questo avvio. Per fortuna c’è Morata, una sicurezza, è tornato alla grande: sta facendo meglio di tutti, si vede che l’esperienza maturata sta pesando e fa la differenza. Mi ha colpito il suo repertorio: vede la porta, si muove benissimo, aiuta i compagni… Oggi è una punta alla quale non manca nulla”.

CHIESA E KULUSEVSKI

Chiesa è giovane, ha solamente 23 anni, ma nel tempo ha dimostrato di poter cambiare il proprio modo di giocare: prima era più offensivo, stava molto vicino alla porta. Ora è quasi un esterno a tutta fascia, anche se a Firenze aveva già iniziato a “specializzarsi” in questo ruolo. È stato anche criticato, ma considero la sua partenza positivamente: arrivare alla Juventus non è da tutti, ma devo dire che si sta inserendo bene. Qualità e personalità non gli mancano. Kulusevski: mi piace, è l’uomo che mancava. Ha un sinistro micidiale, anche un fisico importante. Segna e fa segnare: ha tutto, il futuro è dalla sua parte. E su Ronaldo, cosa potrei dire? Vive per la vittoria, fa paura. È veramente impressionante…”.

Inzaghi vs Pirlo? L’approccio è diverso: Simone è più passionale, Andrea più “calmo”. Non la filosofia: puntano al risultato attraverso il bel gioco e hanno una mentalitàprecisa, direi vincente. Per que- sto mi aspetto 90’ spettacolari. Se la Juve è la favorita per lo scudetto? Sì, ma faticherà più del solito: le altre si sono rinforzare molto. Mentre ho fiducia per la Champions: potrà arrivare lontano”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook