De Ligt: “Se fossi un tifoso mi sarei arrabbiato per i miei errori, Chiellini mi dice di ragionare”

De Ligt e Szczesny
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Matthijs De Ligt si è ripreso con forza la maglia da titolare al centro della difesa bianconera, registrando un’ottima prestazione anche contro il Parma. Intervistato da Tuttosport dopo il match, ha rilasciato delle dichiarazioni riguardanti i suoi errori e del rapporto coi suoi colleghi:

ERRORI CHE FANNO ARRABBIARE

“Gli errori compiuti? Se fossi stato un tifoso della Juventus avrebbero fatto arrabbiare anche me, ma penso sia normale. Da giocatore questi problemi non mi interessano, devo solo lavorare e migliorare. Ogni partita andrà meglio e sono felice qui”.

RAPPORTO CON CHIELLINI

“Abbiamo parlato, a volte sono impulsivo e mi ha spiegato che bisogna giocare con la testa nella maggior parte dei casi. Anche Bonucci mi insegna tanto, per me è un onore. Tutti quanti mi aiutano, il gruppo è fantastico”.

CRISTIANO RONALDO

“È incredibile, qualche mese fa lo avevano criticato duramente e nonostante ciò si è ripreso e ha zittito tutti. Sono molto felice per Ronaldo, reagire così lo può fare solo lui”.