RASSEGNA STAMPA- La Juve di tutti. CR7 per la squadra, manca il gol. Napoli risponde

RASSEGNA STAMPA- La Juve di tutti. CR7 per la squadra, manca il gol. Napoli risponde


La Juventus di Allegri non sbaglia un colpo e batte anche la Lazio allo Stadium, grazie ad un 2-0 firmato Pjanic e Mandzukic. I bianconeri volano, così, a punteggio pieno in classifica. Il Napoli di Ancelotti risponde con una grandissima rimonta ai danni del Milan e si porta a pari punti con i bianconeri.

TUTTI FENOMENI 

Tuttosport sottolinea la forza della Juventus: tutti fenomeni, da Pjanic a Mandzukic, non solo Ronaldo. La forza dei bianconeri sta tutta nella rosa e nella forza dei suoi innesti, anche dalla panchina. Dybala in panchina, Can, Costa e Bentancur entrati nella seconda frazione di gioco contro i biancocelesti, Ronaldo non ancora in rete. Eppure ci sono tutti gli altri.

ALLEGRI GARANTE

La Gazzetta dello Sport sottolinea, anche, la bravura di Allegri. Questa Juve cambia, diventa più forte, si permette di gestire la Lazio e aspettare Ronaldo, appannato nella prima frazione di gioco, in ripresa nel secondo tempo. E se il fenomeno portoghese manca di lucidità sotto porta, ci pensano Mandzukic e Pjanic. Da sottolineare anche come sia diventata fondamentale la figura di Joao Cancelo. Una vera e propria forza della natura. Il terzino ex Inter spinge tantissimo e dà qualità alla manovra della Juventus.

Non resta a guardare, però, il Napoli di Carlo Ancelotti che rimonta il Milan al San Paolo, da 0-2 a 3-2 in 30′. Una squadra in grande forma che vede in Zielinski la nuova stella. Il polacco, autore di due gol, ha trascinato i suoi alla rimonta e ha portato gli azzurri a pari punti con i bianconeri. La cura Ancelotti sembra funzionare: la rosa, più ampia della passata stagione, comincia a dare i suoi frutti. In più l’ex Milan è un vero e proprio maestro nel cambiare anche a partita in corso.

RONALDO NORMALIZZATO

Più critico,invece, il Corriere dello Sport che parla di una Juventus cinica ma contratta, con Ronaldo in affanno. Il portoghese sembra un calciatore normale, nonostante lavori molto per la squadra. Ci pensano la tattica e il solito pragmatismo bianconero. La classe, di certo, non manca, In attesa di quel CR7 che tutti aspettano. E aspetteranno.

Francesco Ricciardi

Loading...