Alex Sandro irriconoscibile: le mille paure del brasiliano

Alex Sandro irriconoscibile: le mille paure del brasiliano


“Wanted! Dead or Alive”

Recitavano così i manifesti delle persone ricercate nel vecchio West. Lo stesso Far West interiore che Alex Sandro starà provando a suon di prestazioni decisamente sottotono. Un inizio di stagione non memorabile per il brasiliano, troppo impacciato nel trovare il senso della propria esistenza all’interno del 4-2-3-1 di Allegri. I tifosi volevano la definitiva trasformazione nel miglior Dani Alves, soprattutto dopo l’addio di quest’ultimo. Gli stessi tifosi che già pregustavano scintille con la coppia d’esterni Sandro-Costa.

Quello che scende in campo anche contro il Barcellona è il fantasma del brasiliano che tutti abbiamo conosciuto. Un Alex Sandro imballato, impaurito, incapace di prendere palla e provare il dribbling. Il brasiliano sembra intrappolato in una bolla dalla quale non sa più uscire: niente idee, niente contrasti, niente spunti e niente accelerazioni sulla fascia. Le sue mosse diventano prevedibili, tanto quanto i suoi tentativi di saltare l’uomo. Il pallone sembra scottare tra i suoi piedi. Apprezzabili rimangono i suoi sporadici inserimenti dall’esterno a palla lontana per liberarsi e trovare spazio fra le maglie delle difese avversarie. Il problema è che questo accade due o tre volte massimo a partita, quando fino allo scorso anno tutto ciò era marchio di fabbrica.

Ora capiamo perchè i tifosi continuano a chiedere la testa del fantasma di Sandro e ad invocare la vera anima del brasiliano. L’anima che ci ha fatto innamorare dei suoi dribbling, delle sue accelerazioni e dei suoi assist perfetti per i compagni di reparto. La scorsa estate i tifosi bianconeri facevano bene a sognare le scintille provocate dalla coppia d’esterni Sandro-Costa. La potenzialità è tantissima e ancora devastante. Quando potremmo smettere di sognarla e decantarla e la si potrà finalmente guardare dal vivo? Ed è qui che rinnoviamo l’appello in stile “vecchio Far West”: Alex Sandro è ufficialmente entrato nella lista top dei ricercati.

Christian Travaini