Da domani tocca rincorrere: una condizione insolita per questa Juventus

Da domani tocca rincorrere: una condizione insolita per questa Juventus


Siamo solo al 21 ottobre, è vero. Oggi pomeriggio inizia la 9^ giornata del girone d’andata, dunque c’è un’infinità di tempo a disposizione delle squadre di Serie A per migliorare i propri bottini. Sicuramente non soddisfatta, però, è la Juventus: la classifica, al momento, parla di terzo posto in coabitazione con la Lazio, anche se dalle parti di Vinovo non si è abituati a fare drammi con così largo anticipo. Come non si è abituati, d’altronde, a dover rincorrere: domani, a Udine, inizia un altro campionato.

L’ULTIMO PRECEDENTE…

Ci troviamo nell’ottobre del 2015 e la Juventus, in maglia rosa, è in caduta libera. Il Sassuolo, con la punizione di Sansone, ha portato a casa una vittoria insperata: la squadra di Allegri sprofonda a -11 dalla Roma capolista. A fine anno, però, la Juventus ha festeggiato il suo 5° scudetto consecutivo, grazie ad una rimonta ai limiti del leggendario.

La situazione, quest’anno, è differente: la distanza dalla vetta non è così ampia, ma questo Napoli sembra davvero essere pronto per il definitivo salto di qualità chiamato scudetto.

Eppure, domani pomeriggio la Juventus potrebbe ritrovarsi a giocare a 8 punti dal primo posto (stasera c’è Napoli-Inter): sicuramente un corposo incentivo per dare il meglio e sperando non sia un ulteriore motivo per alimentare una paura che – nel pieno del disfattismo d’ottobre – non può essere giustificata. E non può essere da Juve.