Camoranesi presenta Juve-Lazio: “Inzaghi bravo, ecco come finirà”

Uno che conosce bene cosa vuol dire la parola Juventus. Uno che l’ambiente bianconero lo ha vissuto per anni, anche quando la Vecchia Signora è terminata in Serie B in seguito a Frasopoli. Mauro German Camoranesi ha parlato ai colleghi di Laziopress.it dove ha presentato la prossima sfida dei bianconeri proprio contro la Lazio di Simone Inzaghi. Mai banali le dichiarazioni del campione del Mondo 2006.

Scudetto, Juve più forte del Napoli

Se c’è aria di cambiamento in Serie A? Ogni anno le squadre bene o male cambiano. Io penso che la Juventus sia sempre la rosa da battere, nonostante ora il Napoli sia primo in classifica. Non ci sono grandi novità. Forse abbiamo un’Inter un po’ più competitiva rispetto agli anni passati. I bianconeri hanno una rosa in grado di competere sia in campionato che in coppa. I giocatori possono decidere in qualsiasi momento una partita. Sono abituati ad essere in testa alla classifica, cosa che le altre squadre, negli ultimi anni, hanno dimostrato di non poter fare. Questi sono particolari che alla fine contano”.

Juve-Lazio, gara da non perdere

La sfida tra Juventus e Lazio? Ho visto un paio di partite della Lazio. E’ chiaro che già dall’anno scorso Simone ha fatto un lavoro incredibile. La scelta della società di far rimanere Inzaghi penso sia stata quella più azzeccata degli ultimi anni. Gioca bene ed è competitiva, bisogna vedere fin dove può arrivare.  Comunque tutto quello che ha fatto finora è da applausi. Con una rosa non così importante come quella di altre squadre, sta facendo un campionato fantastico. Sono tanti i giocatori che possono decidere la partita e mettere in difficoltà l’avversario. Penso che la Lazio giocherà la partita cercando di mettere in difficoltà la Juventus, bloccando le azioni avversarie. Quasi sempre è stato così. Non credo che si farà sottomettere. Sono due squadre che si conoscono, sanno dove colpire”.