Primavera, 5-0 all'Avellino: Clemenza e Leris protagonisti

Primavera, 5-0 all’Avellino: Clemenza e Leris protagonisti


JUVE-AVELLINO, LA CRONACA DEL MATCH

La Juventus Primavera torna in campo dopo le due sconfitte consecutive contro Ajax e Sassuolo. Avversario di giornata l’Avellino, fanalino di coda del girone B del campionato Primavera. Mandragora (QUI il commento della sua prestazione) e Mattiello ancora titolari; Clemenza, Leris e Pereira alle spalle di Kean.

PRIMO TEMPO

I bianconeri partono subito forte alla ricerca della rete del vantaggio. Dopo sette minuti Muratore colpisce il palo con un destro al volo su calcio d’angolo battuto da Clemenza. Ed è proprio lo stesso Muratore che sei minuti più tardi trova la rete dell’1-0 con un colpo di testa dopo una sponda perfetta di Kean. Il match prosegue con il possesso palla della Juve che rischia però su un brutto errore di Andersson. Il difensore svedese perde palla a centrocampo e mette in porta Guerriero: il centravanti dell’Avellino spreca però mandando alto da buona posizione. I ragazzi di Grosso raddoppiano al 35° con un destro a giro splendido di Leris dal limite dell’area di rigore. Tre minuti più tardi lo stesso Leris serve un assist perfetto a Clemenza che fredda Cappa e fa 3-0. A fine primo tempo arriva anche il poker di Mattiello che insacca un bel cross di Rogério.

SECONDO TEMPO

La ripresa comincia così com’era finito il primo tempo. Dopo soli quattro minuti la Juve trova il pokerissimo grazie al sinistro al volo di Clemenza che raccoglie alla perfezione l’assist di Leris. Grosso approfitta del match ormai chiuso per effettuare qualche esperimento tattico. L’allenatore bianconero inserisce Mosti, Zeqiri e Merio al posto di Andersson, Kean e Clemenza e sposta Mandragora al centro della difesa. La Juve amministra gli ultimi minuti senza pericoli e andando vicina alla sesta rete con la traversa colpita da Mattiello.

Vittoria netta e facile per i ragazzi di Grosso contro il fanalino di coda del girone B di campionato. Prossima giornata avversario decisamente più impegnativo: in programma infatti il derby della Mole.

 

ULTIME NOTIZIE