Bonucci, la solidarietà via social di tutti i tifosi d’Italia

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ci sono momenti in cui la rivalità sportiva si deve mettere da parte, momenti in cui la vita reale incombe e ricorda a tutti che il tifo, in fondo, è solo una scelta di colori diversi e che per il resto siamo tutti uguali, appassionati di uno sport bellissimo. La Juventus è la squadra più amata ed odiata d’Italia e Leonardo Bonucci, per il suo attaccamento a questa maglia, è probabilmente il calciatore più amato ed odiato del nostro paese. Eppure, mai come in questi giorni tutto il mondo del calcio si sta stringendo intorno a lui e alla sua famiglia: i colori non sembrano esistere più.

La famiglia Bonucci sta attraversando un momento difficile: si sa poco, in realtà, di quello che sta accadendo, ed è giusto che sia così, che Leo e i suoi cari abbiano la giusta privacy. C’è di certo che uno dei figli di Bonucci, Matteo, di soli due anni, ha una patologia acuta e che un mese fa ha dovuto operarsi. In questo senso va letta la mancata convocazione per il match contro la Lazio e l’assordante silenzio social del numero 19 bianconero e della moglie, Martina, solitamente molto attivi sul web. bonucci-figlionucci

Di fronte a questa situazione così difficile, il tifo è stato messo da parte e sui social sono arrivati innumerevoli messaggi di solidarietà alla famiglia di Leo, anche da quei tifosi che di solito non lo prendono proprio in simpatia. Una cosa bellissima e per niente scontata al giorno d’oggi, visto quello che spesso si legge proprio sui social. “Sei tra i giocatori più antipatici della Juve, ma da padre di tre figli non posso che augurarti tanta gioia. Forza e coraggio!”, scrive qualcuno. “Oltre i colori e la rivalità, forza Matteo”, è il tweet di qualcun altro. “Un grande in bocca al lupo al figlio di , in questi casi non esistono colori…forza Matteo”, twitta una tifosa del Napoli. E si potrebbe continuare per pagine e pagine, tra Twitter e Facebook: per una volta il mondo del calcio è riuscito a far prevalere la solidarietà e l’amore per questo sport sull’odio.

Ancora una volta noi di SpazioJ.it desideriamo unirci ai messaggi di solidarietà a Leo, Martina, il fratellino Lorenzo e soprattutto al piccolo grande Matteo: forza, campione!

Alessandro Bazzanella