Riforma Primavera, addio suddivisione territoriale. E dal 2017 due campionati

Riforma Primavera, addio suddivisione territoriale. E dal 2017 due campionati


Tempo di grandi cambiamenti nel mondo del campionato Primavera. Nelle prossime due stagioni, infatti, l’attuale format del campionato verrà completamente cambiato, abbandonando la suddivisione in tre gironi e arrivando fino alla creazione di una “Primavera 1” e di una “Primavera 2”. Tutto, però, avverrà per gradi: impossibile pensare di stravolgere tutto in pochi mesi, la stagione 2016/2017 servirà da passaggio dal nuovo al vecchio format.

2016 – Nel campionato che sta per iniziare, però, ci sarà subito una novità. Verrà abbandonata la suddivisione territoriale: fino ad ora, infatti, la Primavera prevedeva tre gironi in cui le squadre erano divise in base alla posizione geografica. Da questa stagione, invece, i tre gironi saranno definiti in base al ranking degli ultimi 5 anni: l’obiettivo è quello di creare gironi più equilibrati, con la prima del ranking che giocherà in un girone, la seconda in un’altro, la terza in uno diverso ancora e così via. logo-Campionato-Primavera-Tim

2017 – Al termine di questo campionato, i primi quattro di ogni girone e i primi quattro dei ranking formeranno la cosiddetta Primavera 1 2016-2017. Tutte le 16 squadre dovranno essere di Serie A. La Primavera 2, invece, sarà composta da due gironi di 13 squadre e verranno introdotte le promozioni e le retrocessioni per garantire uno scambio tra i due campionati.

Alessandro Bazzanella

ULTIME NOTIZIE