Morata: "Mi dispiace salutare i tifosi bianconeri, ma il calcio è così"

Morata: “Mi dispiace salutare i tifosi bianconeri, ma il calcio è così”


Mancherà a tanti tifosi, Alvaro Morata. Nei suoi due anni alla Juventus era riuscito a conquistarsi l’affetto di parecchie persone, che speravano con tutto il cuore di vederlo ancora un anno in bianconero. Il Real Madrid, invece, si è ripreso il suo campioncino e la Juve non ha potuto che restare a guardare, nonostante i tentativi di trattenerlo.

Il destino, ora, sembra voler essere particolarmente crudele: Morata oggi guiderà l’attacco della Spagna proprio contro l’Italia negli ottavi di finale di Euro 2016. “L’Italia difende molto bene e tatticamente è tra le migliori al mondo, mi aspetto una partita molto equilibrata. Se loro dovessero segnare sarebbe difficile pareggiare, ma noi non pensiamo a questa possibilità”, ha dichiarato alla vigilia della gara. Morata Alvaro

Con i giornalisti, c’è stata l’occasione di parlare anche della sua avventura in bianconero: “I miei compagni alla Juventus mi hanno dato una mano in tutto quanto, mi hanno aiutato ad essere un giocatore migliore e oggi le loro parole mi fanno piacere. Sarò sempre grato a loro, la Juventus mi ha aiutato molto anche tatticamente. Per un attaccante è molto difficile giocare in Serie A. Mi dispiace molto anche aver dovuto salutare i tifosi che ci sono rimasti male, ma il calcio è così, si deve guardare avanti”. 

ULTIME NOTIZIE