Morata: ultimo tentativo di Marotta. E la Juve ha già il suo sostituto

Morata: ultimo tentativo di Marotta. E la Juve ha già il suo sostituto


La situazione di Alvaro Morata è diventata ormai una telenovela. Ogni giorno sembra poter esserci un colpo di scena, ma alla fine la storia è sempre la stessa: ad ora l’attaccante spagnolo è un giocatore della Juve, anche se le sirene madrilene si stanno iniziando a sentire sempre più forte.

INCONTRO DECISIVO – Come già preannunciato da Beppe Marotta, a giorni ci sarà l’incontro decisivo tra Juventus e Real Madrid per delineare il futuro di Alvarito. Le opinioni sono discordanti: secondo Tuttosport, c’è fiducia per l’operazione, mentre il Corriere dello Sport parla già del post Morata. L’unica cosa sicura è che Marotta cercherà l’ultimo affondo per trattenere il proprio numero 9: sono pronti sul piatto, infatti, 25 milioni di euro per convincere il Real ad annullare la “recompra”.

lukaku-2

VIA DALLA JUVE? – A sensazione, comunque, il destino di Morata sembrerebbe lontano da Torino. Il Real, probabilmente, eserciterà il diritto di riacquisto e verserà nelle casse bianconere 30 milioni di euro. Ma il piano dei blancos non è quello di tenere Morata: si cercherà, infatti, di rivenderlo per una cifra tra i 60 e i 70 milioni. Tante le squadre interessate al giocatore spagnolo: Chelsea (la favorita all’acquisto), PSG, Manchester United e Arsenal sono pronte a sfidarsi per portare a casa l’attaccante spagnolo.

POST MORATA – Detto che il futuro di Morata sembra ormai segnato, c’è da sottolineare il fatto che la Juve non sta rimanendo a guardare passivamente. Beppe Marotta, infatti, ha già trovato il sostituto del numero 9: si tratta di Lukaku, ora alle dipendenze dell’Everton e prossimo avversario degli azzurri. Il belga, assistito da Mino Raiola, interessa fortemente i bianconeri, e ha lui stesso ammesso che qualche anno fa stava per approdare a Torino. Se la situazione di Morata dovesse finire in malo modo, forse il momento di vestire bianconero per Lukaku arriverà. Più defilate le altre alternative: Cavani quasi impossibile, Benteke e Batshuay difficili, mentre si sta iniziando a parlare di Pellè, anche se non ci sono ancora conferme.

Simone Calabrese

ULTIME NOTIZIE