Juve-Pjanić, si vola verso la chiusura dell'affare

Juve-Pjanić, si vola verso la chiusura dell’affare

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il calciomercato sta iniziando a scaldarsi, la dirigenza juventina vuole muoversi in anticipo per regalare a Massimiliano Allegri una rosa quasi al completo in vista del ritiro di luglio. Quella di ieri è stata una giornata infuocata per il mercato della Juventus. I bianconeri sembrano aver dato l’accelerata decisiva per l’acquisto del talento bosniaco, classe 1990, della Roma: Miralem Pjanić.

IL CONTRATTO – Nella giornata di ieri, Pjanić ha incontrato Fabio Paratici, direttore sportivo bianconero, in quel di Roma per definire ogni tassello del contratto che legherà il bosniaco alla Vecchia Signora. Contratto quinquennale a quasi 5 milioni di euro netti a stagione: un grande salto di qualità anche dal punto di vista economica per Pjanić, che alla Roma era fermo a “solo” 2,9 milioni a stagione.

pjanic-juve-romaLA TRATTATIVA – La Juve discute con la Roma sul prezzo del cartellino del forte centrocampista che, sicuramente, non corrisponderà alla cifra della clausola rescissoria. Infatti, il 15-20% della clausola rescissoria spetta a Pjanić e, di conseguenza, la Roma incasserebbe meno della cifra fissata sul contratto. Questo il punto di forza della Juve, oltre alla necessità di incassare in fretta dei giallorossi, che offrirà al club della capitale una cifra vicina ai 30 milioni di euro con l’aggiunta di qualche bonus. Da segnalare la presenza a Roma di James Pallotta: il presidente giallorosso (amico di Andrea Agnelli) non si occupa in prima persona del mercato, ma potrebbe dare il via libera decisivo per il trasferimento. Il tempo scorre, dopo Dani Alves la Juve è pronta ad un altro colpo da 90.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy