Buffon si racconta a Marca: “Casillas il migliore. Il mio sogno? Avrei voluto essere ambidestro”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nel giorno dei suoi primi 20 anni in Serie A, Gianluigi Buffon si è raccontato a Marca. E ovviamente non potevano mancare domande sui suoi colleghi tra i pali, alcuni amici e altri avversari negli ultimi anni. Ecco le sue parole:

PRIMI TRA I PRIMI – “Il miglior portiere della mia epoca è stato Casillas. Lui con le mani è sempre stato il migliore. Quelli di sempre invece sono Yashin, Zamora, Zoff, Maier e Banks, ma se dovessi selezionare quelli della mia epoca direi Schmeichel, Zenga, Pagliuca, Zubizzareta”.

STORIA RECENTE – “Nell’ultimo decennio invece Cech e Casillas sono stati i migliori, mentre negli ultimi tre dico Neuer, fantastico nel gioco aereo. Il ceco invece è stato il più completo in generale. Reina tecnicamente è bravissimo, soprattutto coi piedi”.

NON SOLO NUMERI 1 – “Il migliore attaccante spagnolo sicuramente è stato Raul, subito dopo Torres. Anche Urzaiz (ex Athletic) era forte in un periodo”.

CURIOSITÀ – “Quando faccio una bella parata e sulla respinta l’attaccante segna indisturbato divento una furia. Il mio sogno? Mi sarebbe piaciuto essere ambidestro”.

 

Oscar Toson

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook