Ritorno di fiamma per la Juventus: il nome da strappare ad Inter e Milan

Ritorno di fiamma in casa Juventus, dove l’obiettivo di mercato è tornato a bazzicare le vette delle liste bianconere. Un intoppo ne complica però la strada.

In casa Juventus si è tornato a parlare prematuramente di calciomercato dopo appena due mesi dall’inizio della stagione. Questo, a causa della vicenda Pogba, in grado di monopolizzare le prime pagine dei quotidiani nonché di privare i bianconeri di un importante tassello di centrocampo ad annata in corso. Tassello che andrà quindi ben presto rimpiazzato, fra possibili promozioni in prima squadra da Juventus Primavera e Next Gen nonché tramite movimenti di mercato nel corso della sessione invernale.

Di calciomercato, per la Vecchia Signora, si torna però a parlare anche in chiave estiva, a causa delle ultime news che narrano di ritorno di fiamma nei bianconeri per l’asso difensivo della nostra Serie A.

Juventus, piace Scalvini ma il prezzo è elevato

Ormai è chiaro che la difesa targata Juventus subirà un vero e proprio ricambio generazionale a partire dalla prossima stagione. L’annata 24/25 coinciderà infatti con le scadenze di contratto per Rugani e Alex Sandro, divenute con il tempo due zavorre per lo scacchiere bianconero. Scacchiere bianconero che, ai superstiti Bremer, Danilo e Gatti, potrebbe ben decidere di affiancare il talento delle giovanili Huijsen nonché Facundo Gonzalez, ad oggi in prestito in B alla Sampdoria. Tutti movimenti che rafforzerebbero la retroguardia juventina praticamente a costo zero, con Giuntoli però particolarmente interessato ad un colpo da 90.

Mercato Juve: ritorno di fiamma nei bianconeri
Juventus-Scalvini: un intoppo frena i bianconeri (LaPresse) – SpazioJ.it

Trattasi di Giorgio Scalvini, centrale inamovibile dell’Atalanta nonché punto cardine della difesa di Gasperini. Con il passare del tempo infatti, l’italiano ha assunto sempre più consapevolezza di se stesso, divenendo uno dei difensori migliori dell’intera Serie A nonché a disposizione della Nazionale italiana a soli diciannove anni. Dati in grado di convincere il presidente dei bergamaschi Percassi ad aumentare a dismisura il prezzo del cartellino del classe 2003, ad oggi valutato circa 50 milioni.

Secondo TMW dunque, quest’ultimo sarebbe la principale causa della frenata Juventus, stregata dal calciatore ma contrari ai costi dell’operazione. In particolare, lo stesso forum di mercato riporta di un’interesse condiviso fra bianconeri, Inter e Milan, anche se il club di Torino apparirebbe come la compagine più interessata all’acquisto di Scalvini. Acquisto, come detto, che potrebbe essere reso estremamente difficile dall’elevato prezzo del calciatore, favorendo addirittura un possibile inserimento dall’estero. Giuntoli ha però dimostrato più volte di avere sempre un piano per situazioni simili, e non sono esclusi colpi di scena sulla vicenda.

Gestione cookie